Vinicio Capossela in Concerto di Natale Swing al “Fuori Orario”, il locale con il treno dentro – Taneto (RE) 25 e 27 dicembre


Vinicio Capossela stupisce sempre. Non sappiamo mai cosa aspettarci da uno come lui, da un musicista così completo, di fervida mentalità, di scaltrezza musicale e culturale, che riesce a passare con nonchalance dal mambo al folk, dal rebetiko allo swing. Ed ecco che, in uno scenario assolutamente insolito e suggestivo, come il Circolo “Fuori Orario” di Taneto di Gattatico, in provincia di Reggio Emilia, dove all'interno vi è addirittura un treno adiacente ad una linea ferroviaria, il musicista irpino porterà in scena il suo Concerto di Natale il 25 ed il 27 dicembre, per il 13° anno consecutivo. Ormai è la sua casa e ogni Natale la sua famiglia lo aspetta a braccia aperte sapendo che, dal suo musico, può aspettarsi qualsiasi cosa. 


Ed infatti il Natale quest'anno sarà molto swing e con un trio d'eccezione: le sorelle Marinetti, o meglio, quello che si nasconde dietro le sorelle Marinetti, accompagneranno il nostro Vinicio in tradizionali brani swing anni '30 e '40, con quel falsetto molto “Trio Lescano”. Ma ci sarà ancora tanto altro, a parte Capossela che reinterpreta i brani natalizi (oltre i suoi ovviamente) da Louis Armostrong agli irlandesi Pogues: travestimenti e improvvisazioni, giochi di prestigio ad opera del mago Christopher Wonder, il prestigiatore più “strebiliante del mondo” come lo definisce Capossela. Ed ancora, il balletto burlesque di Cleo Viper, dal look molto "Belle Epoque". Tra babbi natale, luci, stelle colorate, neve a go go e tanta, tanta birra, il musico di Hannover celebrerà il numero 13 contro ogni sacrilegio. 



Per Capossela il Natale è magico, ricco di tradizioni, sia sacre che profane, piena di culti popolari e canti al caldo di un camino. “Prima ci sono i saturnali, le feste dei folli, San Niccolò o Santo Nicola. Prima di Bing Crosy, zampogne, pive, cantate – ha affermato Capossela –. Leggende, le corse degli asini, i falò di Sant’Antonio Abate. I riti contadini”. Tutto il suo amore per una delle più belle feste e tradizioni mondiali, Capossela lo ha racontato nel tempo attrvarso alcune fiabe radiofoniche come “Racconto di Natale” (2001), “I cerini di santo Nicola (2002)”, “Il gigante e il mago” (2009). 


Il “Fuori Orario” rispetta ancora una volta la sua tradizione con Vinicio Capossela e che ha visto anche l'esibizione di altri grandi artisti: Achille Succi, Michele Vignali, Enrico Lazzarini, Giancarlo Bianchetti, Mirco Mariani, Glauco Zuppiroli, Mauro Ottolini, Teo Ciavarella, Vincenzo Vasi, Asso Stefana, Zeno De Rossi, Eusebio Martinelli. Ma anche cori di bambini, cori Gospel, ensemble vocali classici come il Coro degli Apocrifi. Insomma, uno spettacolo che attirerà sicuramente appassionati del Natale e di Vinicio, da ogni parte dell'Italia. Attenzione, il 25 dicembre il locale con il treno dentro riprenderà a fischiare...

Commenti