Cracked


Dal 5 gennaio 2014 (ad un anno esatto dalla messa in onda nella rete canadese CBC) è approdata sulla rete Giallo (canale 38 del digitale terrestre), la serie tv "Cracked". Scritta e ideata da Tracey Forbes, la serie a prima vista sembra un normale poliziesco come molti altri, come "CSI", "NCIS" o come "Criminal Minds", ma in realtà, la nuova coppia di protagonisti che segue i vari casi è una coppia "anomala" formata da un detective e una psichiatra uniti per risolvere i casi legati a soggetti con disturbi mentali. Il detective, lo scorbutico e tenebroso Aidan Black è interpretato dall'attore David Sutcliffe, famoso per aver recitato il ruolo di Chris in "Una mamma per amica" e per essere stato protagonista delle prime due stagioni di "Private Practice"; lei, la psichiatra dolce, ma poco socievole, è Daniella Ridley, a prestarle il volto è Stefanie von Pfetten. Quest'ultima definisce il suo collega "incrinato". Infatti alla fine del primo episodio scopriremo che anche Aidan ha qualche disturbo psicologico. E lei è stata scelta non solo per le sue abilità investigative ma anche per tenere d'occhio Aiden. Due personalità molto diverse, due menti distanti: lei ragiona da dottore, lui da poliziotto con un unico intento: risolvere i casi della nuova U.C.P., l’Unità Crimini Psichiatrici. A guidarli è Diane Caligra (Karen LeBlanc), ispettore che ha creato la squadra. E' lei che assegna i casi ed è lei che ha scelto di coinvolgere Aiden, per usare in modo positivo il suo disturbo mentale e allo stesso tempo aiutarlo. Il cast si completa con la presenza di altri due detective: la giovane e irruente Poppy Wisnefsky (Luisa D'Oliveira) ed il  gentile Leo Beckett (Dayo Ade).


Ovviamente il titolo "Cracked" si riferisce a Aidan: spaccato, diviso a metà. Il protagonista, infatti, alterna comportamenti bizzarri e provocatori ad attimi di tristezza e mutismo assoluto. E' il tipico poliziotto temerario e brusco che perde spesso la calma e che si deve confrontare col metodo completamente diverso di affrontare le indagini della nuova collega Daniella. Quest'ultima ha lasciato il suo lavoro al St. Stephen Hospital per cimentarsi in questa nuova avventura. E' una perfezionista e ha molte insicurezze. L'unica cosa che unisce i due è un passato sentimentale burrascoso. Lui è stato mollato da poco dalla collega della Omicidi Liz Liette (Mayko Nguyen), lei invece ha alle spalle una relazione segreta con il primario di psichiatria del St. Stephan, Sean McGray (Paul Popowich).


"Cracked" è un telefilm che a ben vedere non ha chissà quali novità, ma è ben fatto, ben costruito, ogni puntata, come ogni "police procedural" che si rispetti, è composta da un caso diverso: crimine, caso, risoluzione. Non è nemmeno la prima volta che una serie tv poliziesca faccia incontrare due persone così diverse e metta a confronto due colleghi di diversa natura, "Castel" e "Bones" sono due esempi di grande successo negli States. Qui però siamo in Canada, le ambientazioni sono diverse - ci troviamo infatti a Toronto e quindi l’ambientazione non è la classica New York - le storie guardano da vicino i crimini psichiatrici ed in ogni episodio ci si addentra nelle menti degli assassini, spulciandone l'aspetto psicologico con molta attenzione. Due sono al momento le stagioni di “Cracked” per un totale di 23 episodi. Proprio in questo periodo sta andando in onda la seconda stagione sulla CBC, con una discreta crescita degli ascolti. Insomma, "Cracked" è una buona occasione per seguire un telefilm fatto bene che non sia per forza statunitense.


Personaggi e doppiatori:

Aidan Black (Riccardo Scarafoni)

Daniella Ridley (Emilia Costa)

Commenti