Alternativamente Vol. 1, la compilation di Warning Records in download gratuito


“Warning Records” è il nuovo Consorzio di Suonatori Dipendenti, che sta diventando una vera e propria realtà discografica. Gestito da un collettivo di musicisti che punta sulla scena “alternativa” italiana, il Consorzio ha la speranza di scrivere nuove interessanti pagina della nostra musica. Questa prima raccolta, intitolata “Alternativamente Vol. 01”, propone alcuni brani inediti di Pierpaolo Capovilla, leader del “Teatro Degli Orrori”, Giovanni Gulino dei “Marta Sui Tubi”, la voce di Raffaella Daino dei Pivirama, gli inconfondibili Santo Niente ed una traccia del nuovo progetto degli “m. c. n.” del chitarrista Carmelo Pipitone.

Qui troverete il download della compilation:

Ecco la tracklist:

01 Pierpaolo Capovilla – “Esenin”
02 Control+V – “Difenditi”
03 Uscita17 – “Canone Inverso”
04 Pivirama – “SonicaMente”
05 Giovanni Gulino – “Il soldatino di stagno”
06 Ilenia Volpe – “Preghiera”
07 Santo Niente – “Maria Callas”
08 Gonzaga – “Astronauta”
09 Montreal – “L’ultima volta”
10 Peng – “Da che parte stai”
11 m. c. n. – “Pezzi i curnutu”



Traccia 01. In Morte di Esenin è una poesia di Majakovskij dedicata all’amico poeta Sergej Esenin, morto suicida, o forse “suicidato” nel 1925 a Sanpietroburgo. Majakovskij dedica questi versi al poeta prematuramente scomparso, insinuando nelle sue iperboli ed allegorie sfrenate il dubbio dell’omicidio. La poesia fu resa celebre da Carmelo Bene nel suo “Quattro diversi modi di morire in versi”, del 1974. Kole Laca e Pierpaolo Capovilla hanno eseguito questa rappresentazione nel loro tour di reading eseniniani svoltosi l’estate scorsa. Questa versione è riveduta e mixata da Giulio Ragno Favero.


Traccia 02. I “Control+V” è una band electro/rock romana fondata nel 2008 da Carlo Alberto Bassani eCarlo Marcolin. Nel brano “Difenditi” il testo riflette sul momento presente, senza illusioni, con rabbia ma anche con ironia e fiducia.


Traccia 03. Il quintetto romano degli “Uscita17” mescola l’alternative/rock all'elettronica, al funk ed al punk, con testi forti. Proprio questo mese esce il loro album “Solo Buone Notizie”, per l’etichetta OneMoreLab (Don’t Worry/Cosecomuni) e Warning Records, disco prodotto da Pier Ferrantini e Alessandro Sgreccia dei Velvet.


Traccia 04. “Sonicamente” è l'unico brano in italiano del terzo album di Pivirama, songwriter siciliana col vero nome di Raffaella Daino. L’album dal titolo “Fantasy Lane”, pubblicato lo scorso anno, racconta un mondo visionario, psicotico ed onirico come molto evocative sono le musiche. “SonicaMente” immagina la difficile quanto magica condizione del musicista al tempo di crisi della cultura.


Traccia 05. “Il soldatino di stagno”, oltre che una celebre favola di Hans Christian Andersen, è una canzone di Giovanni Gulino, frontman dei “Marta sui Tubi” nonché fondatore del progetto Musicraiser.


Traccia 06. Il brano “Preghiera”, è stato scritto da Ilenia Volpe assieme a Steve Dal Col, chitarrista di Giorgio Canali & Rossofuoco, Frigidaire Tango e Radiofiera e prodotto dallo stesso Giorgio Canali. Attualmente l’artista sta preparando il suo secondo album.


Traccia 07. In “Mare Tranquillitatis”, i Santo Niente ha dato vita a un coerente progetto di moderno art-rock e “Maria Callas”, non è la compianta cantante, ma un anziano travestito che si fa chiamare così.


Traccia 08. Il trio toscano Gonzaga alla ricerca di una comunicazione poetica essenziale, sospesa tra chitarre potenti ed echi elettronici, sforna il primo Ep, “La Manovra di Valsalva” molto interessante e questo brano è il loro “Astronauta”.


Traccia 09. I Montreal, ovvero Gianluca Marchionne (voce), Matteo Bassan (chitarra) e Gianluca Filaci (synth) propongono “L'ultima volta” che anticipa il nuovo lavoro che verrà pubblicato da “Cosecomuni”.



Traccia 10. I Peng sono Emanuele Brignola, Francesco De Nigris, Gianluca Misiti e Piero Monterisi. Le sue azioni sono in divenire ed imperscrutabili. Come la musica che produce e come questa “Da che parte stai”.


Traccia 11. La band composta da Davide Paolini (Venua), Carmelo Pipitone (Marta Sui Tubi), Giacomo Carpa Koi, tutti siciliani più Roby Vitari (Jester Beast, The Art Of Zapping, Headcrasher) pubblicano il loro primo lavoro “U cirivieddu che è cchinu r’acqua?!” per l’etichetta palermitana Qanat Records con distribuzione Goodfellas. Qui propongono “Pezzi i curnutu” tratto dall'album metal-siculo.



Commenti