Up-front 2015: conferme e addii dei telefilm della Fox


Anche la Fox quest'anno non ha brillato negli ascolti ed i risultati si vedono in questi up-front presentati oggi. A tornare nella prossima stagione tv saranno: "Bones" per l'undicesimo anno, "New Girl" che un po' a sorpresa, visti gli ascolti non brillantissimi tornerà con una quinta stagione, "Brooklyn Nine-Nine" per il terzo anno, "Sleepy Hollow", che pur essendo calato negli ascolti, sono lontani i raiting superiori ai 2 punti della prima stagione, in questo secondo anno la serie ha navigato sui 1.5 punti di raiting, ma è stata giustamente rinnovata per un terzo anno. 


Mentre tra le novità andate in onda in questa stagione tv, superano il primo anno: "Gotham", "Last Man on Earth" e ovviamente "Empire", essendo la nuova proposta più vista della stagione 2014/15. Comprensibilmente confermati anche "The Simpsons" e "I Griffin", la prima per due stagioni, 27 e 28, e la seconda per la quattordicesima. Ma passiamo alle cancellazioni. Anche in questo caso, carneficina di novità, non superano la prima annata: "Gang Related", "Gracepoint" revival della più fortunata serie inglese "Broadchurch", "Hieroglyph", che alla fine non è stata mai nemmeno messa in onda, "Red Band Society", rifacimento di "Braccialetti Rossi", che prevedibilmente viene eliminato dal palinsesto, "Weird Losers" e "Backstrom", l'unico di cui ci spiace, perché era una serie fatta bene. 


Purtroppo vengono cancellate dopo tre stagioni: "The Mindy Project", che però potrebbe essere salvata dalla rete ondemand Hulu e "The Following", serie che non ha mai decollato negli ascolti, ma che a noi dispiace tanto vederla tra le escluse della prossima stagione tv. Infine ci lascia anche "Glee" che si ferma alla sesta stagione, ma lo sapevamo già dagli scorsi up-front che sarebbe finita qui.


Ma passiamo alle novità. La Fox ha deciso di mettere in scena il rifacimento tv, che sarà un sequel, dell'omonimo film di Steven Spielberg (che qui sarà produttore esecutivo) del 2002 "Minority Report", senza ovviamente Tom Cruise, ma con Stark Sands a dare il volto a Dash, che è un "pre-cog", un individuo con poteri extrasensoriali che vive in mezzo alla popolazione. Annientato dalle visioni di un futuro parecchio turbolento, verrà aiutato da una detective, che sarà interpretata da Meagan Good. Sperando che il tutto non porti alla banalità di una relazione tra i due, perché di coppie poliziesche ne abbiamo fin sopra i capelli. Nel cast anche: Daniel London, Laura Regan e Wilmer Valderrama.

Tom Ellis - Lucifer

"Lucifer" è una serie tratta dai fumetti omonimi, che ci racconta la storia appunto di Lucifero, che nella trasposizione tv avrà il volto inedito di Tom Ellis. Qui troveremo il demone supremo che stanco di stare sempre nell'Inferno, decide di licenziarsi dal suo ruolo e andare a fare un giro a Los Angeles, qui aiuterà la polizia a dare la caccia ai criminali. Creata da Tom Kapinos, già ideatore di "Californication", la Fox vuole sostituire lo spazio lasciato vacante da "Constantine", a cui la rete credeva molto (senza fare i conti con i fan di Keanu Reeves). Ma diciamoci la verità, avevamo davvero bisogno di un Lucifero detective?

Rob Kazinsky

"Rosewood", altro poliziesco, ci racconta la storia di un patologo forense, tale Beaumont Rosewood Jr., interpretato da Morris Chestnut ("Legends"), simpatico e divertente molto bravo nel suo lavoro che si trova spesso a scontrarsi con una detective tutta d'un pezzo interpretata da Jaina Lee Ortiz. A chi è venuto subito in mente "Castle", "Bones" e "Elementary" alzi la mano. Altro rifacimento televisivo è quello di "The Frankenstein Code", tratto dal famosissimo romanzo di Mary Shelley, in cui un poliziotto corrotto interpretato da Rob Kazinsky, dopo essere stato ucciso viene riportato in vita, come da copione. L'idea di portare Frakenstein in tv non è poi da buttare, staremo a vedere come vorranno far evolvere la trama.

Scream Queens

Archiviato "Glee", lo stacanovista Ryan Murphy, non contento di avere già il suo bel da fare con "American Horror Story" e presto con "American Crime Story", ha deciso di ritornare al suo primo amore, i teen drama, con questo "Scream Queens", che avrà la stessa protagonista di "Glee", Lea Michele, Emma Roberts, già vista in "American Horror Story" sia "Coven" che "Freak Show", Abigail Breslin, Keke Palmer e Ariana Grande, un parterre di pulzelle all'arrembaggio, a cui si aggiunge una signora attrice come Jamie Lee Curtis. Ci troveremo in un college, alle prese con un misterioso omicida. Questo gruppo però lo vedremo solo per un anno, perché, come ci ha abituati il caro e vecchio Murphy, ogni stagione avrà la sua storia e la sua location diversa e cambieranno anche attori. Nel tempo Murphy ci ha abituati a ottime serie, ma anche a cose del tutto scarse. Quindi non ci sbilanciamo e attendiamo il Pilot.

Gillian Anderson e David Duchovny - X-Files

Infine, a gennaio 2016, ci sarà il grande ritorno di "X-Files". Ancora con Mulder e Scully, ancora David Duchovny e Gillian Anderson, che ci riporteranno sulle vie del mistero con 6 episodi nuovi di zecca. Per tornare "virtualmente" a quegli anni '90 che ogni tanto ci mancano, soprattutto nell'ambito seriale. Per quanto concerne le sit-com, la Fox ne ha presentate tre. "The Grinder", che ruoterà intorno alla figura di Dean Sanderson, detto appunto "The Grinder", intepretato da Rob Lowe ("Brothers and Sisters"), un avvocato televisivo che quando scoprirà che il suo show è stato cancellato dal network deciderà di tornare nella sua città d'origine per gestire lo studio legale di famiglia. Ad accompagnarlo in questa avventura ci sarà il fratello minore Dean, che avrà il volto di Fred Savage.

John Stamos - Grandfathered

Uno scapolo incallito scopre di essere non solo padre, ma anche nonno, nella comedy "Grandfathered". John Stamos vestirà i panni di un inesperto papà e decisamente inadeguato nonno. Nel cast troveremo anche Ravi Patel ("Scrubs"), Kelly Jenrette e Paget Brewster ("Criminal Minds"). Infine "The Guide to Surviving Life" ci porterà nel mondo dei ventenni. Come si fa a sopravvivere al mondo del college, la laurea, la paura del futuro, alle domande: cosa vuoi fare da grande? Questo e molto altro ci raccontato da Cooper (Jack Cutmore-Scott) attraverso le sue disavventure scolastiche e amorose. A questi telefilm va aggiunta anche la nuova serie d'animazione che andrà a riempire il sabato sera cartoon della Fox: "Bordertown", creata da Seth MacFarlane ("Ted").



Insomma la Fox, dopo un inizio di stagione disastroso, è riuscita pian piano a risollevarsi grazie soprattutto ad "Empire" e a "Gotham", di certo però ci dispiace vedere crollare sotto la mannaia degli ascolti serie di buon livello come "The Mindy Project" e "The Following" cancellate prematuramente. Notizia dell'ultima ora vedrebbe anche "The Following" salvata dal canale Hulu, ma non c'è ancora nulla di certo. Tra le novità cosa possiamo dire, poche cose ci colpiscono. 

Empire

Ovviamente siamo curiosi di vedere un Murphy su un thriller per teenager, ci attira ovviamente "The Frankestein Code", sperando che non sia una delusione e poi ci fa piacere riscoprire la Fox alle prese con una sit-com più "maschile" come "Grandfathered", dopo che negli ultimi anni, tra Jess di "New Girl" e Mindy, ci aveva ormai abituati alle comedy tutte al femminile. E' ovvio che l'attesa più grande sia per il ritorno di "X-Files", come è giusto che sia. Ma in verità, anche la Fox, come ieri la NBC, non ci ha dato grandi speranze per il futuro.

Commenti