Bella Lucio:Il mondo del rap omaggia Lucio Dalla



"Bella Lucio", operazione commerciale o meno, risulta riuscita effettivamente, molto più dell'incontro tra mondi tra virgolette affini come quello più o meno recente con Max Pezzali e gli 883 a dirla tutta o di altri omaggi volti a riscoprire radici alternative e indie di cantautori. Motivo principale, la ricetta in questo caso è chiara, lampante, spicciola quasi: si prende il ritornello, si sviluppa il tema, musicale e/o testuale e viceversa, per il resto tra i protagonisti non manca niente e nessuno, a parte Fabri Fibra e Jovanotti su tutti, gli Articolo 31 rivendicano la loro militanza dando il benestare per un pezzo di vent'anni fa. L'unico neo è che la stra grande maggioranza degli artisti coinvolti fa partire subito la voce di Lucio, come se fosse il titolo di un tema, ma è anche tipico di un certo genere partire subito col ritornello che in questi casi hanno davvero spaccato le classifiche. Si comincia con "Mentre scrivo": ovvero Mondo Marcio su "Balla balla ballerino", si concentra sui giovani d'oggi con Lucio visto come maestro di vita: "se ascolti attento è ancora vivo". Si prosegue con "Solo per me": Ghemon su "Henna", affronta il tema "guerra" in maniera varia e intelligente: "non posso più restare zitto, l'universo mi giudicherà per quello che ho cantato e scritto". "Una lacrima": Rocco Hunt su "Cosa vuol dire una lacrima" "ho sbagliato a dare l'anima quando serviva un calcio in culo" si scatena sui "frammenti di un discorso amoroso". "Stelle nel flipper": Emis Killa su "Anna e Marco", il più fedele, rielabora da par suo la storia narrata "da strada, aggiornandola ai tempi nostri": "quando si incontrano una gatta nera e un cane randagio" ed è uno degli episodi migliori. "Profondo": Ensi su "Come è profondo il mare", ne fa una versione "sociologica": "e cominciarono a capire forse troppo tardi che il pensiero è la più forte delle loro armi". "Sotto lo stesso cielo": Clementino da Napoli su "Caruso" è invece trascinante: "siamo tutte quante sotto a stesso cielo sienti a me" ed è la traccia migliore a nostro avviso, la rielaborazione più convincente. "Un mondo piccolo così": Moreno su "Attenti al lupo", ne accentua il tempo reggae, "hey piuttosto che sembrare voi stasera vado a cena con gli avvoltoi" ma non convince del tutto a differenza di "Vorrei": Raige, su "Tu non mi basti mai", non fa partire subito il campione "Lucio", "io vorrei ridarti almeno un pezzo di quello che tu mi hai dato in questi anni" e ingloba perfettamente le parole del nostre, come fanno anche i  Two Fingerz con "Sdraiato su una nuvola" ma con meno forza espressiva: "se io fossi un angelo" starei sdraiato su una nuvola a scrivere canzoni."Come Nuvolari": i Siamesi Brothers.risultano musicalmente i più interessanti, trovando il giusto equilibrio "dimentica i tuoi guai perchè questo suona porta su". Chiude "L'impresa eccezionale": ovviamente gli Articolo 31 su "Disperato erotico stomp" brano già edito del '96 come dicevamo, versione inalterata, si può notare anche dal tono di voce acerbo di Ax.

Commenti