Offlaga Disco Pax: Un Box Speciale per i dieci anni di "Socialismo Tascabile"



SOCIALISMO TASCABILE
(prove tecniche di trasmissione)
BOX EDIZIONE SPECIALE PER IL DECENNALE


A DIECI ANNI (E QUALCHE MESE) DI DISTANZA DALLA SUA USCITA ORIGINALE, VIENE RISTAMPATO IN EDIZIONE SPECIALE "SOCIALISMO TASCABILE (PROVE TECNICHE DI TRASMISSIONE)", ALBUM DI ESORDIO DEGLI OFFLAGA DISCO PAX

IL BOX CONTIENE:

SOCIALISMO TASCABILE (PROVE TECNICHE DI TRASMISSIONE) + 3 TRACCE BONUS IN FORMATO 2LP GATEFOLD + POSTER
SOCIALISMO TASCABILE (PROVE TECNICHE DI TRASMISSIONE) + 3 TRACCE BONUS IN FORMATO CD SLIM
LOCANDINA CONCERTI PRIMO TOUR
SPILLETTA DISTRIBUITA PER IL PRIMO CONCERTO A REGGIO EMILIA
LIBRETTO CON I TESTI FOTOCOPIATO, TIMBRATO E SPILLATO DA MAX
ETICHETTA CON NUMERAZIONE TIRATURA BOX TIMBRATA MANUALMENTE
TIRATURA LIMITATA A 500 COPIE NUMERATE

PRE-ORDINA IL BOX

IN CONSEGNA DA VENERDÌ 18 DICEMBRE
OfflagaDiscoPax
SOCIALISMO TASCABILE
(prove tecniche di trasmissione)
Edizione speciale 2005-2015
Quando, verso la fine dell'estate del 2004, entrammo all'Alpha Dept. di Bologna per registrare il nostro fiero comizio d'esordio non potevamo nemmeno lontanamente immaginare che quel piccolo esperimento elettrocomunista sarebbe diventato, nel corso del tempo, un disco di culto. Al banco del mixer c'era un pimpante Giacomo Fiorenza, coadiuvato da Francesco "Burro" Donadello, e furono giorni importanti. Imparammo tante cose e resteranno indimenticabili le baruffe tra noialtri ODP, ancora con pochissima esperienza sul campo, e il buon Giacomo, esasperato dal nostro desiderio di controllare oltre le nostre possibilità anche l'ultimo tasto in fondo al suo mixer. Leggendaria la frase che ancora oggi ogni tanto riecheggia nell'aria dei nostri ricordi: lui con le mani nei capelli che nel suo inconfondibile accento toscano urla "MAIALAAH CHEPPALLEEH 'STI OFFLAGAAAHHH". Per i concerti successivi all'uscita del disco fu un mantra quasi quotidiano che accompagnò i lunghi viaggi di quel tour e spesso anche dei tour seguenti (ciao Giacomo, ti vogliamo bene, ancora grazie per la pazienza). Le duemila copie in cd preventivate allora per la prima stampa da Santeria/Audioglobe ci sembravano tantissime, ma del resto non siamo mai stati un gruppo con ambizioni da classifica e per noi fu già un miracolo trovarci a fare un disco, un disco vero, a un solo anno e mezzo di distanza dal nostro primissimo concerto. Eppure, nonostante i pochi mezzi e qualche inevitabile ingenuità, quel disco è entrato nel cuore di tantissime persone e ci ha permesso di affrontare una carriera artistica durata esattamente una decina d'anni, appunto.

Le cose cambiano, per noi non in meglio purtroppo, e la nostra storia si è interrotta con la scomparsa di Enrico Fontanelli nell'aprile del 2014. Durante i bellissimi concerti del 2013 dedicati ai due lustri del nostro percorso, concerti dove suonammo tutti e tre i nostri album per intero, immaginavamo insieme come celebrare degnamente il decennale di Socialismo Tascabile, il disco più amato da chi ci ha seguito e che ha delineato l'immaginario e le attitudini degli Offlaga Disco Pax. Abbiamo cercato di essere coerenti alle grafiche originali dell'edizione in vinile del 2006 e mai più ristampata, grafiche che come sempre aveva elaborato Enrico in prima persona. Sono state ricostruite seguendo per quanto possibile le sue inclinazioni, visto che nel corso del tempo sono andate perdute nella memoria di qualche computer poi smantellato. Abbiamo anche aggiunto alcuni contenuti, sia musicali che nell'artwork. Perché le cose cambiano, appunto.

"Socialismo Tascabile (prove tecniche di trasmissione)" ha venduto fino ad oggi più di dodicimila copie tra le mille in vinile e le infinite ristampe in cd. Ancora adesso è uno dei titoli più significativi degli anni zero nell'ambito della discografia indipendente italiana, un risultato inatteso anche in termini commerciali che ha permesso alla nostra etichetta di mantenerlo sempre in catalogo senza interruzioni di sorta. Con questo disco vincemmo anche un sacco di premi, tra cui il premio Ciampi e il premio "Fuori dal Mucchio" come miglior disco d'esordio, il premio del M.E.I. come miglior gruppo indipendente di quell'anno e il premio PIVI 2005 come miglior video per "Robespierre". Nel 2011 è finito al n° 23 della classifica di Rolling Stone dedicata ai dischi italiani più importanti di sempre e, se permettete, son soddisfazioni.

Abbiamo voluto rendergli omaggio realizzando un'edizione speciale per il suo decennale, rendendo così omaggio anche al grande lavoro di Enrico sull'album (e su ogni altro nostro album) e, ammettiamolo, anche a noi stessi e alla nostra storia, che abbiamo sempre rivendicato con orgoglio. Arriviamo in ritardo, come d'abitudine, visto che il decimo compleanno risale al 7 marzo del 2015, e invece di una sortita pasquale ne è uscita una strenna natalizia. Sono state rimasterizzate per questa ricorrenza, da Francesco Donadello nel suo studio a Berlino, sia la versione in vinile che in cd aggiungendo tre brani: uno è l'unico inedito dell'epoca e si intitola Soap Opera, il secondo è una versione di Cinnamon arrangiata con il trio d'archi Ginko Narayana e fino ad oggi disponibile solo nelle cinquecento copie in vinile trasparente, esaurite anch'esse da un pezzo, dell'Onomastica Ep (Santeria/Audioglobe, 2009) e il terzo è una registrazione dal vivo risalente all'ottobre del 2005 e relativa a Piccola Pietroburgo, il brano che Enrico più di una volta ha detto essere il suo preferito dell'album. La eseguimmo al Teatro Storchi di Modena assieme ai Perturbazione ed è grazie a loro che siamo venuti in possesso di quel materiale audio. Lo spettacolo si intitolava "Le città viste dal basso" e quella sera ci misurammo sullo stesso palco con colleghi molto più noti e da noi molto stimati e apprezzati. La serata nasceva da un'idea degli stessi Perturbazione e si esibirono anche Manuel Agnelli, Emidio Clementi e Francesco Bianconi.

Nella versione contenuta nel cofanetto (da noi ribattezzato confidenzialmente "il cofano") troverete in 500 copie numerate un doppio vinile con i tre brani aggiuntivi, uno dei manifestini dei nostri concerti di quel tour - anch'esso opera di Enrico -, il cd in versione "slim" con gli stessi contenuti del vinile e con la nuova copertina del cd stesso, una spilletta esattamente uguale a quelle che distribuimmo al concerto di presentazione qui a Reggio Emilia al MAffia il 2 marzo 2005 e infine un libretto fotocopiato e graffettato a mano, da Max come allora, che ne riproduce uno dei tanti che distribuivamo durante il tour di Socialismo Tascabile (158 date in venti mesi, dal marzo 2005 a novembre 2006). Abbiamo realizzato tutto il lavoro di grafica e dei contenuti speciali in prima persona (Daniele ci ha speso un numero di ore non quantificabile e gli va il nostro grazie collettivo), delegando a Santeria/Audioglobe esclusivamente la stampa e il non del tutto marginale dettaglio del pagamento dei costi di produzione. In questo siamo stati fortunati: abbiamo gestito a nostro modo ogni momento della nostra avventura anche per merito della pazienza e dedizione della nostra etichetta, a cui dobbiamo molta gratitudine per il lavoro svolto assieme a noi in questi dieci anni.

L'edizione per il decennale di Socialismo Tascabile è il nostro regalo di Natale per chi ha amato questo disco e per chi ci ha accompagnato nel nostro percorso. E' anche il nostro regalo a Giovanni Gandolfi e alla sua Unhip records, che nel 2006 si sobbarcò l'onere di pubblicarne la prima e fino ad oggi unica versione in vinile.

Un grazie speciale è per la famiglia di Enrico, per suo fratello Fabrizio, per la sua compagna Elena Pavani e per la piccola Leila: non sarete mai un'emozione da poco.
Ciao Enrico. Grazie, ancora, per tutta la bellezza che ci hai donato.

Daniele Carretti/Max Collini/OfflagaDiscoPax

Commenti