I-Days Festival e Brianza Rock insieme per la musica e per... Bowie


I-Days Festival e Brianza Rock Festival si uniscono per rendere omaggio a David Bowie con due iniziative nell’ampio spazio all’aperto del Parco di Monza con gli allestimenti delle opere di Jo Vargas, il missile alto 12 metri e il fulmine alla rovescia alto 3 metri di Aladine Sane. Inoltre, nella 3 giorni di Festival, Andy dei Bluvertigo, che oltre alla sua carriera di musicista non ha mai abbandonato l’arte come forma espressiva, curerà una sua personale audio visualizzazione sul palco del Brianza Rock Festival e il 10 luglio alle ore 19 darà vita ad un flash mob sulle note di “Space Oddity”. Una live session strumentale collettiva, un invito aperto a tutti i chitarristi dove per partecipare basterà caricare la propria performance - un video di massimo un minuto con la cover del brano – nella bacheca della pagina https://it-it.facebook.com/brianzarockfestivaltheoriginal/.
Coloro che verranno successivamente contattati avranno la possibilità di accedere gratuitamente alla giornata del festival del 10 luglio e, portando con sé la propria chitarra, prendere parte alla live session delle ore 19. Andy è stato recentemente protagonista di uno degli eventi collaterali del Brianza Rock Festival, il workshop del Rock’nArt che ha come obiettivo quello di avvicinare diverse generazioni alla cultura, all’arte e alla musica. I-DaysFestival e Brianza Rock Festival – 8, 9 e 10 luglio tre giorni con il meglio della musica internazionale, con i concerti degli artisti headliner nei più importanti festival internazionali: Sigur Rós, Suede, Biffy Clyro, Stereophonics, Paul Kalkbrenner, Bloc Party, Jake Bugg, insieme ad  alcuni degli artisti più promettenti della scena mondiale come Låpsley, Shura, Honne, Sophie, Formation, The Sherlocks, Anteros, Eagulls, Klangstof, Jasmine Thompson, Public Access T.V., Joan Thiele. L’allestimento, organizzato con 4 palchi (Parabolica Main Stage, AscariStage, Brianza Rock Circus, Red Bull Bus Stage) è stato proprio pensato affinché gli artisti e le band potessero far godere del loro show integrale il pubblico di I-DAYS.
Sicuramente dall’I-DAYS passa l’artista o la band del futuro. Il pubblico di un festival vuole scoprire nuove band, sono spettatori open-minded che non hanno barriere di generi musicali. Nei tre giorni di luglio tutto gira intorno alla musica anche se non è l’unico elemento d’intrattenimento. Oltre ai quattro palchi ci sarà un'attrezzata area campeggio, un'area lounge, una dedicata allo sport ed una al food. Il festival rimarrà aperto 24 h su 24 h per un'esperienza unica e coinvolgente a 360 gradi e accessibile a tutti con un’offerta promozionale che parte da 23 euro e che arriva a 35 euro per singola data. Gli organizzatori hanno scelto anche una location d’eccezione - il Parco di Monza - patrimonio paesaggistico e culturale d’inestimabile valore. Ricco di storia, è il più grande parco cintato d'Europa con la Reggia e i suoi 688 ettari di verde nell'insediamento urbano.
L'I-DAYS festival nasce dall'esperienza decennale di Vivo Concerti che con l’Independent Days, organizzato dal 1999 al 2012 all'Arena Parco Nord di Bologna ha portato negli anni ad esibirsi artisti di culto come Joe Strummer, Muse, Nine Inch Nails,Arcade Fire, Sonic Youth, Manu Chao, Queens Of The Stone Age.
L’edizione 2016 del BRIANZA ROCK FESTIVAL grazie alla sua identità strettamente connessa al territorio, si unisce all’I-DAYS FESTIVAL, dando visibilità ai suoi contenuti, con la musica italiana qui rappresentata attraverso i gruppi emergenti e le realtà espressive e sociali del territorio. BRF sarà inoltre BRF CIRCUS, un palco dedicato dove l’8, 9 e 10 luglio si esibiranno i vincitori delle passate edizioni di Rockin’ the School.

Commenti