Luigi Tenco: per i 50 anni dalla morte un docufilm e l'omaggio in "L'isola in Collina"


Dal 27 gennaio 1967 al 2017 sono 50 anni senza Luigi Tenco. Un'assenza pesante nella musica italiana anche se, come qualcuno dimentica, Luigi aveva solo 29 anni. A distanza di mezzo secolo il cantautore di Cassine viene ricordato con un docufilm ed un francobollo commemorativo. Le riprese cinematografiche verranno realizzate molto probabilmente partendo dai suoi luoghi originari, nell'Alessandrino. E proprio in questi giorni "L'isola in Collina", il festival giunto alla 22/a edizione, il 29 e 30 luglio, omaggerà il cantautore a Ricaldone, paese del Monferrato in cui è cresciuto e sepolto. Organizzata dall'associazione culturale Luigi Tenco, con il Comune di Ricaldone, "L'Isola in Collina" è uno dei principali appuntamenti dedicati alla canzone d'autore.


Saranno Mauro Pagani e gli Yo Yo Mundi gli headliner di questa edizione, in programma il 29 e 30 luglio nel piazzale della Cantina Tre Secoli, in Via Roma 2. Venerdì 29 apriranno il festival gli Yo Yo Mundi con Paolo Bonfanti, preceduti da Cristina Nico. Sabato 30 toccherà a Mauro Pagani con il suo progetto “Creuza de ma Live”. In apertura Fabio Zanotti. Le serate inizieranno alle ore 21,30. Nei giorni della manifestazione sarà possibile visitare il Museo Luigi Tenco, il primo centro documentale dedicato al cantautore.

”L'Isola in collina" negli anni ha ospitato artisti come Vinicio Capossela, Carmen Consoli, Francesco De Gregori, Afterhours, Ivano Fossati, Edoardo Bennato, Samuele Bersani, Enzo Jannacci, Gino Paoli, Roberto Vecchioni, Daniele Silvestri e molti altri.

Commenti