"Alessandro Bono" una serata evento e un album tributo per ricordarlo


È disponibile il volume uno di Alessandro Bono Tribute, cd tributo composto da dieci brani del cantautore milanese, riarrangiati e reintepretati con una nuova veste da vecchi amici e giovani artisti. Dai suoi musicisti storici (Pietro La Pietra, Paolo Saraceno e Flavio Piantoni) ai vecchi amici (Andrea Mingardi e Lalla Francia), dai suoi colleghi (Massimo Di Cataldo e Marco Baroni) a giovani artisti cresciuti con la sua musica (Simona Rae e Federico Gattafoni) e altri del panorama indie italiano (Fre' Monti, Ila & The Happy Trees), tutti riuniti per ricordare il talento di Alessandro e la sua musica. Il disco si può acquistare in formato fisico e digitale. 

Si terrà sabato 26 Novembre 2016 alle 21, il quarto appuntamento di "Un amico come me", la serata tributo organizzata per ricordare il cantautore Alessandro Bono, morto il 15 maggio 1994. Dopo il successo delle prime tre edizioni, per la prima volta il tributo diventa uno spettacolo teatrale, che si terrà nella cornice del Politeatro diretto da Gustavo La Volpe sito in Milano, Viale Lucania 18. I musicisti di Alessandro (Pietro La Pietra, Flavio Piantoni e Paolo Saraceno) insieme al chitarrista Pietro Posani accompagneranno i vari artisti che canteranno le sue canzoni: da Monica Magnani a Marco Massa, passando per Federico Gattafoni, Giulia Penza, Michele Di Giacomo, Mara Bosisio, Simona Rae, Silvia Cecchetti, Ila & the Happy Trees, Francesco D’Acri, Emanuele Cavallari e Edo Pop. 
Gli ospiti della serata sono Ornella Vanoni, Mario Lavezzi, Massimo Morini e Massimo Priviero che interpreterà una personale versione di Gesù Cristo, forse il brano più famoso di Alessandro. Durante la serata ci sarà anche un’esibizione di ballo curato da rullo di tamburi LES F.I.N. 
Le canzoni saranno accompagnate da un ricordo dei vari partecipanti, alternate alla proiezione delle testimonianze di chi ha aderito all’evento come Grazia Di Michele, Giulia Fasolino, Platinette ed Enrico Ruggeri. L'organizzazione dell'evento è stata curata da Marco Bergamo, Giulia Benotto, e Mirko Fagnocchi, in collaborazione con RdRock.it, MantraSound e la famiglia di Alessandro. Proprio in accordo e per volontà di quest’ultima, parte degli incassi della serata verranno devoluti ad ANLAIDS Onlus sezione Lombarda. Sarà un'occasione per rileggere la straordinaria forza interpretativa di Alessandro Bono, che ha saputo descrivere con grande incisività il disagio di una generazione in cerca della propria strada.

L'ultima apparizione di Bono, promessa del rock tanto da poter spodestare Vasco Rossi, risale al '94. Tre mesi prima di morire per AIDS. La sua vita si spense troppo presto per arrivare ad apprezzarlo veramente.

Qui il formato fisico da poter ordinare: 




Commenti