"Un Pianoforte per Lampedusa", Gualazzi sostiene la raccolta fondi


Raphael Gualazzi sostiene “Un Pianoforte Per Lampedusa”, un progetto di raccolta fondi per regalare un pianoforte all'isola. A Lampedusa, infatti, non c'è un pianoforte, gli allievi delle scuole di musica suonano e fanno lezione su tastiere elettroniche e non esiste neanche un teatro: tutti gli spettacoli e le esibizioni vengono effettuati all’aperto, nei mesi estivi. Raphael si è fatto portavoce dell'iniziativa attraverso un video pubblicato sulle sue pagine social in cui ha detto: “Il pianoforte è uno strumento che produce bellezza e, soprattutto, è un simbolo culturale importantissimo”.
Così si legge dal sito: "Per sentire l'esigenza di qualcosa, è prima di tutto necessario che di questo “qualcosa” si senta la mancanza. A Lampedusa, ad esempio, manca non solo un teatro, ma anche semplicemente un pianoforte su cui poter fare un concerto. Un pianoforte è importante, perché è uno strumento che produce emozioni, e con le emozioni si possono cambiare le cose. Aiutaci con una donazione, ad acquistare UN PIANOFORTE PER LAMPEDUSA. Costa meno di un teatro, ma – attraverso l’attività ad esso connessa – farà sentire il bisogno di dotare l’isola più famosa d’Italia di quelle strutture che al momento le mancano. Aiutaci a regalare ai bambini di Lampedusa un'emozione che duri tutta la vita. Aiutaci con una donazione per l’acquisto di UN PIANOFORTE PER LAMPEDUSA".

Commenti