Vasco Rossi - VascoNonStop



Vasco Rossi celebra i suoi 40 anni di carriera con "VascoNonStop" una mega raccolta dei brani del nostro a ripercorrerne la gloriosa carriera e che contiene 4 inediti che poi a dirla tutta l'inedito vero e proprio è soltanto uno, ma andiamo con ordine analizzando i singoli brani: "Un mondo migliore": il primo singolo estratto non è un gran che, è in certi passaggi quasi sembra una cover di "In questo mondo di ladri" di Venditti, provate a cantarla sopra su: "sai essere libero costa soltanto qualche rimpianto, sii tutto è possibile perfino credere che possa esistere un mondo migliore" dove cambia in pratica solo l'ultimo accordo. Il brano tra l'altro era circolato in rete un paio di anni fa, così come "Come nelle favole": "quello che potremmo fare io e te non si può neanche immaginare" ballad circolare dal mood anni 60, è senza dubbio il migliore degli inediti: "io e te a crescere i bambini a avere dei vicini". "L'amore ai tempi del cellulare": "non sopporto questo maledetto aggeggio che mi trova anche se non voglio" è un pop rock facile facile, con un solo finale di chitarra da dimenticare. "Più in alto che c'è": "non si può perdere tempo a cercare qualcosa e ti accorgi che è tardi però" è una filastrocca scritta per Dodi Battaglia dei Pooh, una trentina di anni fa, non male anche se musicalmente sembra una cover di Vasco stesso. 

Commenti