"Le Luci della Centrale Elettrica" ecco "Coprifuoco"



Con queste parole Vasco Brondi presenta un nuovo brano tratto da Terra, l'atteso album de Le Luci della Centrale Elettrica in uscita il 3 marzo:

COPRIFUOCO, la seconda canzone che viene da Terra, da oggi la trovate su Spotify (al link https://goo.gl/BkWqbm), su iTunes (al link https://goo.gl/BTcQcE) e anche qui sotto.



E’ una canzone in cui si confondono eventi epocali e fatti personali. In sottofondo c’è questa tabla elettronica, una specie di drum machine che viene dall’India che finalmente siamo riusciti a mettere in una canzone. C’è l’eco di un viaggio in Bosnia che avevo fatto con un amico una decina di anni fa: a Mostar abbiamo scoperto che campanili e minareti ormai crollati si assomigliavano tutti, dalle macerie non riuscivi a distinguere l’uno dall’altro. Al loro interno erano già cresciuti gli alberi, il tempo passato dalla fine della guerra si misurava con la loro altezza. In questa canzone c’è una ragazza che si trasferisce a Toronto per poi accorgersi che è una Varese più grande e c’è anche un uragano in arrivo a cui gli esperti hanno dato il suo stesso nome.
La settimana prossima arriva un’altra canzone e tutto il resto del disco!

Commenti