Younger (Tv Land/Fox Life)


“Nulla è impossibile a New York!”

Darren Star è un nome importante nella serialità statunitense, perché è dalla sua mente che sono nati cult come: “Beverly Hills 90210”, “Melrose Place” e “Sex and the City”. Ci si aspetta sempre tanto da un uomo che ha alle sue spalle serie che hanno fatto il giro del mondo e dopo quasi cinque anni di silenzio è tornato nel 2015 con la sitcom “Younger” con protagonista una spassosa Sutton Foster, attrice teatrale che noi abbiamo cominciato ad apprezzare qualche anno fa nella serie “A Passo di Danza” di Amy Sherman-Palladino, che qui interpreta Liza, una quarantenne separata con una figlia che si ritrova a dover cercare un lavoro dopo anni di pausa “forzata”: come spesso avviene infatti la donna ha preferito dare spazio al lavoro di mamma che alla sua carriera. 


Ora però la figlia è in India e suo marito l'ha mollata, quindi deve ricostruirsi una vita praticamente da zero, ma non è semplice a 40 anni. Così decide di cominciare a vivere come una venticinquenne e cercare di dare un taglio al passato: comincia a vestirsi in maniera più “moderna”, chiama un amico hacker per eliminare tutti i suoi dati presenti in internet ed inizia a mentire sulla sua vera età, cercando ovviamente di nascondere tutto questo alla figlia. Così facendo si trasferisce a casa dell'amica Maggie (Debi Mazar), lesbica e sempre pronta a dare consigli, riesce a trovare un lavoro in una importante casa editrice di New York mentendo al suo capo Diana Trout (Miriam Shor) ed intraprende una relazione con Josh (Nico Tortorella), tatuatore venticinquenne che crede davvero che Liza sia sua coetanea. Il tutto diventerà molto più complicato quando tornerà nella vita della protagonista la figlia. 


A completare il cast ci sono Charles Brooks (Peter Hermann), uomo single innamorato di Liza e Kelsey Peters, interpretata dalla famosa Hilary Duff, giovane collega di Liza che vive una relazione complicata con Thad (Dan Amboyer). La trama di “Younger” è qualcosa che sa di già visto, però è un tema assolutamente moderno e modellato in maniera perfetta da Star che è sempre stato molto capace nel mettere insieme personaggi dal carattere ben delineato e dialoghi fortemente realistici. La Tv Land porta in scena uno spassoso e piacevole spaccato della società odierna, tra toy boy e donne che fanno fatica ad invecchiare, tra emancipazione e finta solidarietà femminile in un mondo che non è distante e patinato come quello splendido narrato in “Sex and the City”, ma che invece risulta più reale e tangibile come invece quello che ci è stato raccontato in “Beverly Hills 90210”. 


Il vero successo di “Younger” non è tanto dato dagli ascolti auditel, ma dal forte riscontro che la serie ha fin dagli esordi sui social, forse proprio per la sua schiettezza e la vitalità che colpisce fin dal Pilot, la serie è molto amata e commentata mentre va in onda ed è diventata negli States un vero e proprio fenomeno di costume, anche grazie alla presenza di Nico Tortorella, molto seguito sui social e amato dalle adolescenti. Basata sull'omonimo romanzo di Pamela Redmond Satran, la serie è già arrivata alla terza stagione (già rinnovata per una quarta) ed in Italia è appena comparsa sul canale Fox Life.

Personaggi e doppiatori:

Liza Miller (Sabrina Duranti)
Maggie (Tatiana Dessi)
Diana Trout (Alessandra Cassioli)
Josh (Daniele Raffaeli)
Kelsey Peters (Maria Letizia Scifoni)

Charles Brooks (Alberto Angrisano)

Commenti