Festival della Parola, a Chiavari dal 4 al 7 maggio



Torna il "Festival della Parola", giunto quest’anno alla sua quarta edizione, in programma a Chiavari dal 4 al 7 maggio. Un connubio tra musica e letteratura che sarà dedicato a Luigi Tenco, nel 50esimo anno di scomparsa, ma anche al giallista Georges Simenon. Si spiazzerà dalla poesia alla musica, dall'editoria alla storia, si analizzeranno i testi delle canzoni, per ribadire quanto forte sia la parola unita alla  musica, mezzo potente di comunicazione. Venerdì Francesco Pannofino rappresenterà il recital “Io vendo emozioni”, insieme al giornalista Alfredo Saitto, in una sorta di intervista-racconto-concerto. Sabato Peppe Servillo, leader della Piccola Orchestra Avion Travel nonchè sceneggiatore, sarà intervistato da Massimo Cotto, giornalista e scrittore. 
Dopo una serie di ospiti, chiuderà il festival domenica Marco Travaglio, con “Slurp” il suo nuovo recital insieme all’attrice Giorgia Salari, con la regia di Valerio Binasco per raccontare la peggiore classe dirigente del mondo, chiamando in causa giornalisti, intellettuali e opinionisti, uno spettacolo che per l’autore serve ad aprire gli occhi. L'apertura del Festival sarà affidata a Morgan che parlerà con Enrico De Angelis del testo di Luigi Tenco "Un giorno dopo l'altro". Si discuterà anche della rielaborazione fatta sui testi di Tenco, un progetto svolto nel carcere di Chiavari, un modo per ascoltare altre voci fuori dal consueto coro. Il Festival della Parola ospiterà laboratori, spettacoli, conferenze che si svolgeranno in location diverse, tra caffè, librerie, palazzi ristoranti, e teatri. Non mancheranno anche mostre come quella dedicata a Simenon e aperitivi che avranno come tema "il giallo".

Commenti