"Gaddafi": nuova produzione per Roberto Saviano


Dopo mesi di trattative l'Italia torna a co-produrre con una casa internazionale, la eOne, che con l'italiana Palomar, ha deciso di ordinare la serie “Gaddafi”, basata sulla vita del leader della Libia Mu'Ammar Gheddafi. Alla sceneggiatura, Roberto Saviano, già dietro le quinte di “Gomorra”, che crea e produce il tutto insieme a Nadav Schirman. 
Quest'ultimo annuncia: "Sarà una storia epica, crudele e contemporanea su un uomo con un desiderio senza fondo per il potere e che voleva una rivoluzione mondiale. Un uomo caduto in rovina, travolto dai suoi più terribili vizi. Un tiranno. Gheddafi è stato un leader enigmatico arrivato dal deserto che ha provato a conquistare il mondo. Un uomo che ha creduto nella sua visione per la Libia, ma che è stato ucciso dal suo stesso popolo"
Ancora non si sa nulla sul cast, ma una cosa è certa, come già successo per “Gomorra”, “The Young Pope” e “I Medici”, l'Italia orgogliosamente tornerà ad esportare una serie nel mondo. Ancora ovviamente non si sa quale canale manderà in onda “Gaddafi” negli Stati Uniti, però di certo è un altro momento importante per la produzione seriale italiana. La storia racconterà la vita militare di uno dei massimi esponenti libici di tutti i tempi, dei 42 anni di dittatura, fino alla cattura e all'esecuzione avvenuta sei anni fa. "E' una serie tv su un guerriero, un sognatore che è diventato un tiranno selvaggio e senza pietà", ha commentato Saviano.

Commenti