Serie tv: alla scoperta dei Pilot della The CW


Ultimo network di cui ci occupiamo, che in queste settimane sta cominciando a capire quali serie produrre e quali no tra i Pilot proposti, è la The CW, il canale adolescenziale per eccellenza. Ancora niente di certo tra le 6 possibili produzioni (tutti drama) proposte dalla rete, ma quella di cui si è sicuramente più parlato in queste settimane è la possibile serie reboot di “Dynasty”. Dopo “Dallas” e “90210” la The CW ci ricasca e ci riprova. Al centro della storia ovviamente torneranno le ricche famiglie dei Carringtons e dei Colbys e la loro continua lotta per il monopolio. La serie si concentrerà su due protagoniste femminili: Fallon Carrington (Elizabeth Gillies) e la sua matrigna Cristal (Nathalie Kelley) che è riuscita ad accalappiarsi il babbeo di turno, tale Blake Carrington (Grant Show). Banalità su banalità per questa rivisitazione che ci auguriamo non venga ordinata in serie, ideata da uno che di famiglie ricche se ne intende, Josh Schwartz, già dietro le quinte di “The OC”, “90210”, “Chuck” e “Hart of Dixie”.

Alyssa Milano

“Insatiable” ci porta invece nella storia di Bob (Dallas Roberts), ex avvocato caduto in disgrazia che reinventa la sua carriera diventando allenatore per future partecipanti ai concorsi di bellezza. La sua vita cambia quando bussa alla sua porta una cliente molto particolare, interpretata da Debby Ryan (“The Mysteries of Laura”), adolescente ribelle e tormentata da un gruppo di bulli. Nel cast molte vecchie conoscenze telefilmiche: Alyssa Milano (“Streghe”, “Mistresses”), Christopher Gorham (“Ugly Betty”, “Covert Affair”), Erinn Westbrook, Kimmy Schields e Michael Provost. Dieci anni dopo la morte dei genitori due fratelli, interpretati da Zane Holtz (“Dal Tramonto all'Alba”) e Alex McGregor, si trovano costretti a collaborare, nonostante la loro differenza caratteriale, quando scoprono che le storie che la loro mamma raccontava loro quando erano bambini, contenessero in realtà una mappa per decifrare le più grandi leggende ed i misteri più inspiegabili al mondo, questa l'interessante storia raccontata da “Searchers”. Serie creata da Jason Rothenberg (“The 100”).


Charlie Barnett

“Valor” è un thriller militaresco incentrato su una base dell'esercito in cui si addestrano piloti di elicotteri che vengono chiamati in missioni clandestine di varia natura. Un giorno una missione fallisce e a farne le spese sarà la prima pilota donna della storia del gruppo, che finirà per rivelare un segreto governativo di cui nessuno era a conoscenza. Questo l'incipit della serie scritta da Kyle Jarrow, che avrà nel cast, tra gli altri: Matt Barr (“Sleepy Hollow”), Charlie Barnett (“Chicago Fire”), Christina Ochoa (“Animal Kingdom”), Nigel Thatch, Corbin Reid e Melissa Roxburgh. Con “Black Lightning” la The CW potrebbe decidere di continuare il filone DC Comics (anche basta!), dopo “Arrow”, “Flash”, “Legend of Tomorrow” e “Supergirl”. Questa volta però Greg Berlanti sarà “solo” alla produzione esecutiva, mentre a sceneggiare il tutto ci saranno Salim Akil e Mara Brock Akil. La storia è quella di Jefferson Price (Cress Williams) che ha deciso di abbandonare per sempre il costume da eroe che aveva indossato per anni, per dedicarsi alla sua famiglia, ma quando scopre che la figlia e un'altra studentessa si ritrovano coinvolte in una gang locale, l'uomo deciderà di riprendere l'identità segreta di Black Lightning, una leggenda per i nerd che amano il mondo DC. Nel cast anche: Nafessa Williams, Christine Adams e China Anne McClain. 

Lucy Hale

Infine parliamo di “Life Sentence”, in questo caso ci viene raccontata come una dramedy stile “Jane the Virgin”, con protagonista Lucy Hale di “Pretty Little Liars” (che ci auguriamo abbia preso lezioni di recitazione nel frattempo), che qui interpreta una donna alla quale viene diagnosticato un cancro terminale, ma scopre poco dopo che in realtà non sta per morire, ma che è stato tutto un equivoco; si troverà quindi a dover convivere con tutte le scelte (sbagliate) fatte in quel breve periodo nel quale credeva di essere in fin di vita. Nel cast, troviamo anche: Elliot Knight (“American Gothic”), Dylan Walsh (“Nip/Tuck”, “Unforgettable”), Brooke Lyons (“The Affair”), Gillian Vigman (“Suburgatory”) e Carlos Pena (“Big Time Rush”). Sceneggiatori e produttori: Erin Cardillo e Richard Keith.

Commenti