MAGNOLIA ESTATE: il programma completo



MAGNOLIA ESTATE 2017Magnolia Enterprise presenta:
ESTATE 2037

#viaggiinterstellari


Dal 19 maggio al 16 Settembre la rassegna estiva del CIRCOLO MAGNOLIA 

VENERDI' 19 MAGGIO L'OPENING PARTY CON I 2MANYDJS E LELE SACCHI

SABATO 20 MAGGIO BASSI MAESTRO

Venerdì 19 maggio riparte la stagione di MAGNOLIA ESTATE con un grande Opening Party che ospiterà i 2MANYDJS, il duo fondato dai fratelli David e Stephen Dewaele che dal Belgio ha conquistato i club di tutto il mondo con un sound innovativo capace di remixare e accostare brani di qualsiasi genere, da Madonna ai Nirvana, da Iggy Pop ai Salt' N' Pepa, da Beyoncé agli LCD Soundsystem. Insieme a loro anche LELE SACCHI, riconosciuto a livello internazionale come una delle icone della scena elettronica house italiana. Da 20 anni dj nei migliori club, eventi e festival, Lele ha prodotto per alcune delle più interessanti etichette quali Mood Music, Soul Clap, Systematic, 20-20 Vision, Get Physical, Internasjonal. L’inserto Tuttomilano di Repubblica lo ha inserito nella lista delle 25 persone che hanno segnato Milano negli ultimi 25 anni.
INGRESSO: 5 euro
Sabato 20 maggio la prima FRESH PRINCE NIGHT dell'estate con BASSI MAESTRO che presenterà il suo ultimo progetto "Mia Maestà". Bassi è una vera e propria istituzione, una leggenda vivente che dopo aver attraversato tutte le fasi dell'Hip Hop italiano rimane tra i rapper, dj e producer più amati e rispettati dell'intera scena. "Mia Maestà" è il suo ultimo album che si aggiunge ad una discografia infinita e ricca di grandi classici, un disco in cui BASSI è riuscito a far convivere contenuti importanti e spunti di riflessione personale a momenti più leggeri di puro intrettenimento lirico, in puro stile Hip Hop.INGRESSO: 5 euro
Domenica 21 maggio sarà il turno di WOVENHAND: frontman del progetto è David Eugene Edwards, ex membro fondatore dei 16 Horsepower che, sciolti nel 2005, hanno dato poi vita al tormentato mondo Wovenhand. La sua musica è immersa in un'attitudine post punk in veste alt-country, densa di riferimenti biblici visionari e folli. Il suo ultimo e ottavo album, registrato presso gli Electrical Audio Studios di Steve Albini e prodotto da Sanford Parker vede l'artista calato nelle vesti di sciamano nella rievocazione sonora dell'America che fu (folk, americana, roots)
INGRESSO: 18 euro + d.p.

Commenti