UpFront 2017: le serie tv di CBS, Abc, Fox, Nbc, The CW


Ad una settimana dagli Upfront 2017 dei network generalisti ancora molti sono i dubbi da sciogliere in merito a diverse serie televisive ancora in bilico tra rinnovo e cancellazione. Mentre da un lato abbiamo la CBS e la The CW che hanno già detto quasi tutto, forti dei “successi” di sempre, ci sono di contro la ABC, la NBC e la Fox che ancora barcollano un po' nel buio.



La CBS è stato uno dei primi canali a comunicare il rinnovo della maggior parte delle sue serie di successo: “The Big Bang Theory”, “Life in Pieces”, “Man with a Plan”, “Kevin Can Wait” e “Superior Donuts” per quel che riguarda le comedy, invece sul fronte drama il rinnovo è toccato a “NCIS”, con entrambi gli spin-off “NCIS: Los Angeles” ed “NCIS: New Orleans”, “Criminal Minds”, “Blue Bloods”, “Hawaii Five O”, “Scorpion”, “Madam Secretary”, “MacGiver” e “Bull”. Però qualcosa in sospeso rimane ancora, in particolare sono due le serie che rischiano l'eliminazione: “Elementary”, che ogni anno sta sempre lì in bilico, ma non molla mai e “2 Broke Girls” che quest'anno ha visto un calo considerevole di ascolto complessivo. Gli accordi internazionali però potrebbero continuare a salvare “Elementary” nonostante gli ascolti interni del canale stiano ormai raschiando il fondo del barile. La sitcom invece potrebbe essere rinnovata con un numero inferiore di episodi, forse per dare un finale alle sei stagioni già prodotte. Tra le comedy però restano ancora in sospeso “The Odd Couple” e “The Great Indoors”, che dovrebbero essere entrambe cestinate. Stessa cosa vale per le novità di quest'ultima stagione che difficilmente supereranno lo scoglio del primo anno “Doubt”, “Trainging Day” e “Pure Genius”. A differenza della “famiglia” NCIS, gli spin-off di “Criminal Minds” non hanno mai avuto grande riscontro ed anche “Criminal Minds: Beyond Borders” sembrerebbe ben avviato verso la conclusione definitiva. Infine a rischio anche “Ransom” e “Code Black”, che nonostante i bassi ascolti potrebbero tornare il prossimo anno, il primo grazie alla co-produzione internazionale, il secondo perché molto amato dal Presidente del network.


La ABC forte dei successi del mondo Shondaland: “Grey's Anatomy”, “Scandal” e “How to Get Away with Murder”, già rinnovate nottetempo, ha invece tutte le sue serie ancora in bilico tra rinnovo e cancellazione, a parte la veterana “The Middle” già rinnovata tempo fa. L'unica che non dovrebbe avere problemi di rinnovo è “Designated Survivor”, per il resto è tutto un enorme “forse”. Data per spacciata, potrebbe invece tornare con una terza stagione “Quantico”, nonostante gli ascolti assolutamente irrisori, ma che è ben acquistata all'estero. Vicino il rinnovo anche per “Once Upon a Time”, che non ha più niente da dire già da qualche anno, ma che accordi con gli attori protagonisti un po' incerti inizialmente sul proseguo delle loro attività all'interno dello show, potrebbero invece portare alla luce una settima stagione evitabile. La Marvel, visto l'arrivo di “The Inhumans” potrebbe riuscire a farsi rinnovare anche “Agents of SHIELD”, probabilmente con una stagione dal numero di episodi ridotti, a causa dei pessimi ascolti della stagione che volge al termine. E sorprendentemente il potere di Shonda Rhimes potrebbe portare perfino “The Catch” ad essere rinnovato per il terzo anno, nonostante i visibili ascolti pessimi dello show. Ma sembrerebbe che la serie è molto amata all'estero e poi il potere della Rhimes supera ogni limite. Anche la serie con i più bassi ascolti di quest'anno, “American Crime”, potrebbe avere un seguito, perché molto amata dalla critica e una delle poche della ABC a dare sempre soddisfazioni nei premi più importanti. La situazione è invece quasi certamente critica per Notorious”, “Convinction”, “Time after Time”, “Secrets & Lies”, “Dr Ken”, “Imaginary Mary” e “The Real O'Neals”, anche se proprio quest'ultima è l'unica ad avere più chance di promozione e noi ce lo auguriamo perché è sicuramente una delle comedy più divertenti in circolazione. Ed a proposito di comedy, si fa un po' più chiaro il cielo per i fan di “Modern Family”, una delle comedy più “costose” del pianeta a causa dei compensi stellari che ricevono gli attori protagonisti. Stesso problema riguarda “The Goldbergs”, i cui problemi con le trattative degli attori potrebbe compromettere il rinnovo dello show. Incerti gli orizzonti di “Speechless”, “Fresh Off The Boat”, “Last Man Standing”, “American Hosuewife” e “Black-ish”, quest'ultima da poco venduta alla FX per la trasmissione delle repliche, che sembrerebbe eventualmente interessata ad accaparrarsi la serie e farla propria, qualora la ABC decidesse di cestinarla.


La Fox ha già rinnovato “Star, “Empire”, “The Mick”, “Lethal Weapon” e “Lucifer”, mentre ha cancellato la novità “Pitch”. Mentre sembrano quasi certe (e ce lo auguriamo fortemente) le cancellazioni di “APB”, “Scream Queens”, “Making History” e “Son of Zorn”, sul versante comedy restano in sospeso serie molto amate come “Brooklyn Nine-Nine”, “New Girl” e “The Last Man on Earth”, a nostro avviso tre tra le comedy più divertenti dell'ultimo decennio. Per quel che riguarda i drama sembra spacciato “Shots Fired” a causa degli ascolti molto scarsi, mentre incertezza assoluta ruota intorno alle serie “Rosewood”, “The Exorcist” e “Sleepy Hollow”, tutte e tre costantemente sotto lo 0.8 punti rating. Mentre è quasi certo il ritorno di “Gotham” e “24: Legacy”, si pensa che non ci sarà un futuro per “Prison Break” perché è nata fin dall'inizio come serie evento, quindi nonostante i buoni riscontri di audience, potrebbe ritornare tra qualche anno, un po' come sta succederà per “X-Files”.


La NBC che quest'anno ha collezionato una serie di flop considerevoli, ha già rinnovato: “Superstore”, “The Good Place”, “Shades of Blue” e ovviamente “This is Us”. Proprio in questi giorni ha ufficializzato invece la cancellazione di “Emerald City”, come prevedibile, ed anche se non c'è anche l'ufficialità potrebbe non tornare la prossima stagione nemmeno “Powerless”, purtroppo. Sicuramente serie poco adatta al network, che forse in un'altra collocazione avrebbe potuto rendere di più. Rinnovo quasi certo invece per “The Blacklist”. Forti e inaspettati dubbi sembrerebbero arrivare dal fronte “Chicago”. Mentre sembra ovviamente certo il rinnovo di “Chicago Fire” e “Chicago PD”, i dubbi coinvolgono prevalentemente gli altri due spin-off “Chicago Med” e “Chicago Justice”, che potrebbero si tornare in scena, ma forse con una giustificata riduzione del numero di episodi. Noi l'avevamo previsto già un anno fa che la questione “Chicago” si stava facendo eccessivamente numerosa. La serie più longeva del canale, “Law and Order” continua a non mollare il colpo, quindi sicuramente avrà un continuo, mentre forti sono i dubbi riguardo “Taken”, “Blindspot”, “Timeless, “Trial & Error”, “Great News” e “Blacklist: Redemption”.




Infine per quel che riguarda la The CW, sembra tutto molto più sereno: il network ha già rinnovato quasi tutte le sue serie: “Arrow”, “The Flash”, “Supergirl”, “Legends of Tomorrow”, “Riverdale”, “Crazy Ex-Girlfriend”, “Supernatural” e “Jane the Virgin”, mentre ancora nessuna notizia è arrivata dalle due novità di stagione: “Frequency e “No Tomorrow” che comunque avranno ben poche chance di rinnovo, così come sembrerebbe molto difficile anche il proseguo delle avventure dei vampiri di “The Originals”. Nota a parte va fatta per “iZombie” sul quale sussistono i dubbi più forti. Voci di corridoio però vedrebbero i sei pilot di cui abbiamo parlato tempo fa e sui quali si stava lavorando per il possibile ordine in serie vere, dicevamo, questi sei Pilot sembrerebbero essere piaciuti molto ai dirigenti del network, se si dovesse decidere di ordinarli tutti in serie, questo influenzerebbe negativamente le decisione sui rinnovi di “The Originals” e “iZombie”.

Commenti