UpFront 2017, tutte le serie tv della Abc


Oggi tocca agli UpFront della ABC dare vita al proprio palinsesto della stagione 2017/18 e come prima cosa notiamo che è il network che ha deciso di ordinare più novità, questo a dimostrazione del fatto che è stata una stagione decisamente deludente negli ascolti quella appena conclusasi. E sono anche per questo moltissime le serie cancellate dalla rete, ma cominciamo sempre con le note positive: delle novità della stagione precedente superano il primo anno soltanto in 3: “American Housewife”, “Designated Survivor” e “Speechless”. Si salvano “black-ish” per la quarta stagione, il cui spin-off non andrà in onda su questo canale così come precedentemente detto, ma su Freeform, canale giovane che appartiene comunque sempre alla ABC – voci di corridoio tra l'altro confermerebbero che “Baby Daddy” è stata cancellata proprio per far spazio allo spin-off di “black-ish”, tanto che c'è il popolo del web in rivolta - poi ancora “C'era una volta” per la settima stagione, “Fresh off the Boat” per la quarta, “Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D.” per la quinta nonostante gli ascolti molto bassi, “Modern Family” per le stagioni nove e dieci, “Quantico” per la terza stagione che avrà un numero inferiore di episodi, “The Goldbergs” per la quinta e “The Middle” per la nona. 


Parentesi a parte viene aperta per il mondo Shondaland: confermate “Grey's Anatomy” (14) e “How to Get Away with Murder” (4), è stato invece deciso che la prossima stagione, la settima, sarà l'ultima per “Scandal”, a nostro avviso la serie migliore di Shonda Rhimes, quest'ultima conferma che è stata proprio lei a volere la fine della serie con protagonista Olivia Pope dicendo: “Decidere quando far finire una serie è facile, decidere come farla finire anche. Quindi l'anno prossimo daremo il massimo. Non lasceremo nulla sul piatto. Celebreremo questo mondo. Tratteremo il finale nel modo in cui trattiamo le cose importanti nella famiglia di Scandal: tutti insieme, da gladiatori!”. Nel frattempo però anche l'altra serie della Rhimes viene cancellata e “The Catch” non avrà la sua terza stagione. Cancellata anche la serie amata dalla critica ma poco dal pubblico “American Crime” dopo tre stagioni, ed ancora: “Dr. Ken” dopo due, “L'Uomo di Casa” dopo sei, “Mistresses” dopo tre, “Secrets and Lies” dopo due e purtroppo anche “The Real O' Neal” dopo appena due anni, anche se la sitcom aveva ancora molto da raccontare. Delle novità dell'anno scorso sono cestinate ben 5: “Conviction”, “Imaginary Mary”, “Notorious”, “Time After Time” e “Uncle Buck”. Ed ora passiamo alle nuove proposte che come dicevamo saranno ben dieci.



“The Crossing” ci racconterà di un gruppo di rifugiati in cerca di asilo in una cittadina marittima americana, Port Canaan, questi individui però provengono dal futuro, 150 anni avanti nel futuro per l'esattezza, dove l'America è in guerra e decimata. Ovviamente la vita della cittadina non sarà più la stessa.

“Deception” ci racconterà la vita dell'illusionista Cameron Black (Jack Cutmore-Scott) che dopo uno scandalo che gli ha distrutto la carriera decide di usare le sue abilità ed i suoi trucchi a servizio dell'FBI. Nel cast anche Maury Nolasco, Lenora Crichlow e Vinnie Jones. Creato da Chris Fedak (“Chuck”).

Ambientato nel Tribunale distrettuale federale di New York, meglio noto come la Corte Madre, “For The People” ci narra di un gruppo di giovani avvocati che lavorano ad importanti casi ed ovviamente saranno legati tra di loro con problemi personali e sentimentali, da molti descritto come il nuovo “Grey's Anatomy” sul mondo legal, non per niente è creato e prodotto da Shonda Rhimes.

Shonda Rhimes

David Shore, già creatore di “Doctor House”, torna nel mondo medical con “The Good Doctor”, che avrà per protagonista il bravissimo e giovanissimo Freddie Highmore, già apprezzato in “Bates Motel” nei panni di Norman Bates, che qui interpreterà Shaun Murphy, neo chirurgo molto intelligente affetto da autismo. Proprio per questo suo problema sarà costretto a guadagnarsela la fiducia e la stima dei colleghi.

“The Gospel of Kevin” porterà in scena Jason Ritter (“Parenthood”) nei panni di Kevin Finn, egocentrico insegnante che un giorno preso da una improvvisa crisi deciderà di tornare nella sua città d'origine, ad Austin, dalla sorella gemella Amy, interpretata da JoAnna Garcia Swisher e da sua nipote Reese. Durante la sua prima notte in città però succederà qualcosa che gli cambierà la vita drasticamente: una figura celestiale gli comunica che Kevin ha una missione da compiere: salvare il mondo insieme ad altre 35 persone.

Freddie Highmore

Ancora Marvel per la ABC che porta in scena: “Inhumans”, serie che partirà non in televisione ma al cinema, i primi due episodi infatti andranno in onda sul maxi-schermo. Ma andiamo alla trama: protagonista è una famiglia reale guidata da Black Bolt (Anson Mount), ma un colpo di stato lo costringerà a fuggire alle Hawaii insieme a tutta la sua famiglia. Lì dovranno adattarsi al mondo “umano”.

Ultimo drama presentato agli Upfront è “Ten Days in the Valley”, che ci farà conoscere Jane Sadler (Kyra Sedgwick), instancabile produttrice televisiva e madre single che vive una separazione non di certo facile. La vita della donna verrà stravolta il giorno in cui sua figlia sparisce nel nulla e la sua vita diventerà come un vero e proprio crime, proprio come il poliziesco che la stessa Jane produce per il suo network.

Kira Sedwick

Le comedy saranno invece 3. La prima “Alex, inc.” racconta la storia di Alex Schuman (Zach Braff), brillante giornalista, marito e padre che decide di compiere un gesto folle: lasciare il lavoro e aprire un podcast per raccontare le storie che realmente ritiene più meritevoli di mandare in onda.

“The Mayor” invece ci porta nel mondo hip-hop e ci narra la storia di Courtney Rose (Brandon Michael Hall) che stanco di vivere nel suo piccolo appartamento e registrare i suoi pezzi in uno sgabuzzino, decide che ha bisogno di una svolta e si candida a sindaco della sua città, solo ed esclusivamente per farsi pubblicità, non mettendo minimamente in conto che possa vincere le elezione. Ed invece succede proprio questo. Aiutato dalla madre Dina (Yvette Nicole Brown) e dalla sua ex compagna di classe Valentina (Lea Michele), cercherà di diventare davvero un bravo Primo Cittadino.

Brandon Michael Hall

Infine “Splitting Up Together” è basato su una serie danese, e racconta la storia di Lena (Jenna Fischer) e Martin (Olivier Hudson), moglie e marito, il cui matrimonio migliora proprio dal momento del divorzio in poi.


C'è curiosità per la nuova fatica di David Shore e per la nuova serie Marvel, ma le trame in generale non sembrano tutte da buttare e forse al momento effettivamente la ABC presenta il palinsesto più variegato ed intrigante, perché oggettivamente sia la NBC che la Fox ci hanno deluso molto nelle trame, ma come sempre, ci sarà tempo per tirare le somme.

Commenti