Riviera (Sky/Sky Atlantic)


“Perché le gallerie d'arte pullulano di agenti di borsa disoccupati? Perché loro sanno che è lì che sta il profitto... un profitto senza governo e senza regole”

L'arte diventa alla stregua di un piacere sessuale nella nuova serie britannica targata Sky: “Riviera”. Nata il 15 giugno scorso ed in un mese mandata in onda sulle piattaforme Sky di 5 Paesi, compresa l'Italia, “Riviera” è una serie con una narrazione che ricorda molto le soap opera con un cast però di tutto rispetto. Nei primi minuti uno yacht esplode ed una famiglia viene distrutta dalla morte di un uomo che è saltato in aria insieme ad esso e ad un altro centinaio di persone. Ci troviamo sulla Costa Azzura ed è tutto così tremendamente patinato, elegante e glamour, che ci si chiede se dietro questo lusso eccessivo ci sia davvero qualcosa, ed effettivamente c'è ben poco. 


Cast e location a parte la serie non decolla e delude praticamente sotto ogni punto di vista, gli intrighi ed i misteri familiari non bastano a far da leva e tutto resta in quell'esplosione finale, in fondo al mare. Constantine Clios (Anthony LaPaglia) è l'uomo che viene ucciso nell'esplosione; sua moglie Georgina (Julia Stiles), curatrice d'arte, che amava molto il ricchissimo marito, resta sconvolta dalla notizia della sua morte, ma un messaggio dal cellulare di Constantine le fa presumere che l'uomo possa essere ancora vivo. Sarà vero o qualcuno le sta facendo un bruttissimo scherzo? Da lì si cominceranno ad aprire diversi vasi di pandora ed i segreti banalmente celati verranno irrimediabilmente fuori, tra violenze ed omicidi.


A cercare di tenere tutto sotto la sabbia ci sarà, tra li altri, l'ex moglie di Constantine, Irina (Lena Olin), ma anche il figlio di quest'ultima, Adam (Iwan Rheon), con aspirazioni di scrittore e suo fratello, Christos (Dimitri Leonidas), che diventa il capo dell'Impero familiare dopo la morte del padre. Ma c'è anche un'altra figlia, avuta sempre nel primo matrimonio, l'eccentrica Adriana (Roxane Duran). Da ricordare nel cast anche Robert Carver (Adrian Lester), vecchio amico di Georgina, mercante che vende opere d'arte false. 


La serie non spicca di certo per originalità né tanto meno ci racconta nulla di nuovo, ricordando molto tante trame di serie già viste, come "Dynasty", "Dallas", o anche "Revenge", arrivando ai giorni nostri, però senza assolutamente arrivare agli standard di quest'ultimo. Peccato, perché la Costa Azzurra è una location che avrebbe meritato ben altra storia e ben altra qualità telefilmica, nonostante, come dicevamo, un settore attoriale niente male, soprattutto per quel che riguarda la Stiles, la Olin e Iwan Rheon che ricordiamo in serie come "Misfits" e "Game of Thrones". Dalla Sky ci aspettavamo decisamente qualcosa in più.


Personaggi e doppiatori:

Georgina Clios (Barbara De Bortoli)
Irina Atman (Anna Cesareni)
Adam Clios (Francesco Pezzulli)
Constantine Clios (Stefano De Sando)
Christos Clios (Emiliano Coltorti)

Adriana Clios (Giulia Tarquini)

Commenti