"A Ciambra" di Carpignano rappresenterà l'Italia agli Oscar


A "Ciambra" di Jonas Carpignano è stato scelto per rappresentare l'Italia agli Oscar nella selezione per il Miglior Film Straniero. La scorsa edizione stessa sorta era toccata a "Fuocoammare" di Gianfranco Rosi, forte prospettiva della traversata dei migranti fino alle coste di Lampedusa. Con Carpignano, sono i rom di Gioia Tauro i protagonisti, un microcosmo fatto di regole, rituali, rapporti di forza ma anche di solidarietà. Un mondo a noi sconosciuto e spesso visto con diffidenza. L'annuncio delle nomination definitive però, si saprà solo il 23 gennaio 2018, mentre la cerimonia degli Oscar si terrà a Los Angeles domenica 4 marzo del prossimo anno. 
La commissione - composta da Nicola Borrelli, Cristina Comencini, Carlo Cresto-Dina, Felice Laudadio, Federica Lucisano, Nicola Maccanico, Malcom Pagani, Francesco Piccolo - ha scelto "A Ciambra" nel gruppo dei 14 film, preferendolo anche a film quali "La tenerezza" di Gianni Amelio e "Fortunata" di Sergio Castellitto.
A Ciambra, che era stato una delle sorprese di Cannes (Quinzaine des Realizateurs) con ottime critiche, è stato selezionato anche a Toronto in Contemporary World Cinema ed è uscito in sala a fine agosto da Academy Two, presente in una decina di sale destinate dopo questa notizia ad aumentare. Martin Scorsese è uno dei produttori del film italiano di Carpignano, che sfiora il tempio del Cinema a 33 anni. Lui nato a New York da madre delle Barbados e padre italiano. 
Rai Cinema ha prodotto il film con Stayblack Productions, RT Features e Sikelia Productions. 

Commenti

Posta un commento