"Under the Dust", l'India inedita di Nicola Bozzo in un docu-film

Nicola Bozzo

Nicola Bozzo, 33enne di Sestri Levante (GE), giovane film-maker che ha attraversato spot di rinomati colossi, video musicali e corti, è approdato al docu-film “Under the dust”, rilasciato su Vimeo e che sta incassando un notevole successo, riscuotendo anche l'attenzione della critica.
“Under the dust” mostra un'India da una prospettiva insolita, inedita, ancora tutta da scoprire, di città dal fascino medio-orientale ma selvaggio, impervio, che si addormentano all'alba e si destano all'imbrunire. Un ossimoro. Un viaggio fisico ed interiore, alla ricerca di se stessi attraverso nuovi volti, nuovi paesaggi, dove non puoi scappare da quello che sei ma puoi capire chi sei cercando e riscoprendo la bellezza che ricompensa, sempre. E' li che si cela il vero significato dell'amore universale, in senso lato, e scoprirlo è la più vera espressione della nostra vita. Solo così si può fare ritorno ai propri ricordi, al proprio rifugio, con la valigia più pesante ma sempre aperta, pronta a ripartire. 


La nostra impressione vuole essere condivisa con l'autore di questa “bellezza”, Nicola Bozzo, che è riuscito ad imprimere delle emozionanti immagini e che abbiamo avuto il piacere di intervistare.  

Qui è possibile guardare il video: https://vimeo.com/237713933

L'dea è partita dal voler raccontare un luogo al di là dell'Italia, dove lavoro, realizzando un prodotto mio, un video di viaggio, un film personale – afferma il giovane film-maker -. Avevamo valutato, per il vero, varie mete, perchè da un lato molti sembrano scoraggiati ad andare in India. Avevamo pensato alla Cina, o all'Africa ma poi è accaduto un fatto, un consiglio da una persona importante: “Andate in India”. E' stato questo l'imput che ha ispirato il viaggio affrontato con il mio amico Angelo Minoli, attore e protagonista del video”.
Parlandoci dell'India, Bozzo racconta che è “... un set naturale, dove puoi lasciare la videocamera per terra, tutto si racconta da sé. Ma io ho voluto dare la mia visione delle cose, un punto di vista personale. Siamo partiti con questo sogno: fare qualcosa con poco, zaino in spalla e una semplce telecamera, per dare quel look fotografico con i pochi professionali mezzi che avevo. E' stata una sfida”. Una sfida da andare a vincere. Poi continua: “All'inizio avevamo anche una sceneggiatura, quando siamo partiti, ma in India tutto è stato un po' sconvolto”.


“Under the dust” è un'opera ibrida in realtà, come ama definirla Bozzo, a metà strada tra uno short e un docu-film, un lavoro che verrà sviluppato perchè c'è ancora tanto materiale. Il video su Vimeo infatti, è più una sorta di “teaser”. “Under the Dust” è stato ideato e diretto da Nicola Bozzo con l'attore Angelo Minoli (voce fuoricampo), le parole di Luca Ravettino, il Rails Studio di Milano che ha curato il suono, registrato da Raffaele Abbate presso la OrangeHomeRecords.
I “sogni del futuro”, come li chiama il giovane ligure, sono ambiziosi: “Voglio realizzare documentari in giro per il mondo, l'obiettivo di chi fa questa professione in fondo, è cercare l'immagine perfetta. Il mio percorso nel mondo del cinema inizia adesso. Voglio sviluppare il lavoro fatto in India e presentarlo in Festival Internazionali di Cortometraggio. Poi mi aspetta un altro lavoro probabilmente in Sicilia”.


Nicola Bozzo vanta già un curriculum di rispetto. Dopo una serie di lavori in vari ambiti artistici, ha vinto un Concorso Internazionale della Nestlè per la realizzazione di uno spot. Uno dei suoi ultimi lavori è stato presentare ad un concorso un video che raccontasse in pochi minuti la sua splendida terra, dal titolo Discovery Liguria”. E' arrivato secondo ma il suo lavoro è stato scelto per “sponsorizzare” la Regione.

Quando ero bambino, per giocare, contavo i passi che impiegavo per arrivare a casa, uno dopo l'altro. Quanti passi ho fatto da allora, per arrivare fino a qui... adesso... per essere quello che sono”.







Commenti