Renzo Rubino racconta "Custodire", il brano di Sanremo con Sangiorgi


Renzo Rubino si prepara ad un altro Festival di Sanremo e con queste parole racconta "Custodire", brano che porterà sul palco dell'Ariston e della collaborazione con Giuliano Sangiorgi: 
"Una notte di Settembre ho scritto Custodire, sapevo esattamente cosa volevo dire e come raccontarla ma mancava qualcosa. Dopo quella notte ho dormito poco. Sentivo la necessità di cambiare le carte in tavola, di mettermi in gioco, di contaminarmi, di dare un suono unico e diverso rispetto quello fatto fino ad oggi. Un sabato pomeriggio, il giorno dopo l'uscita di fino all'imbrunire dei Negramaro ho chiamato Giuliano chiedendogli un consiglio. Invece lui ha fatto molto di più e raccontarlo mi sembra ancora impossibile. Mentre era in piena uscita disco, nel caos più totale, ha voluto ascoltare il pezzo e il giorno dopo mi aveva già mandato la canzone, prodotta con una nuova linfa, una nuova apertura sul ritornello. Fondamentale. Giuliano ha fatto un miracolo, una cosa che non succede nel nostro mondo. Mentre tanti scompaiono sulla doppia spunta blu, in un momento del mio percorso dove mi sono a volte sentito da solo, lui ha deciso di aiutarmi, per il gusto di farlo.Contro tutto e tutti! Assurdo. Custodire adesso è un piccolo gioiello, la meraviglia risiede nell'amore che Giulian ha messo a disposizione di una mia canzone. Una cosa che non avevo mai provato. A lui direi solo ti voglio bene. A voi, non vedo l'ora di farvela ascoltare. 

Commenti