Serie tv: novità in vista tra volti noti e revival


Mentre la ABC e la CBS stanno già ordinando nuovi Pilot, parecchi, in previsione degli up-front di maggio, già si vocifera l'arrivo di ben 3 revival sul fronte delle serie tv: quello di “Magnum P.I.”, di “New York, New York” e l'ormai certo reboot di “Streghe” da parte di una The Cw che ormai non fa altro che riportare in scena telefilm vecchi - probabilmente perché priva di idee - con tutti i malumori che ne conseguono, visto che le attrici originarie sembrano non proprio contente dell'idea, anche perché sembrerebbe che le stesse non verranno inserite all'interno della “nuova” storia.
Ma dicevamo. Mentre i vari network generalisti si accapigliano per produrre Pilot che molto probabilmente non vedremo mai, il vero colpaccio arriva dalla HBO che zittisce tutti, soprattutto tutti coloro, compresi noi, restii al ritorno di “Big Little Lies”, arruolando, dopo il confermato ritorno di Nicole Kidman, un altro grandissimo volto hollywoodiano: quello di Meryl Streep, che sarà la madre di Perry (Alexander Skarsgard), in arrivo in città preoccupata per i suoi nipoti dopo la morte del figlio violento. 
Ma anche lo stesso Skarsgard potrebbe essere nel cast... no, non stiamo parlando di resuscitazioni alla “Beautiful”, ma attraverso i più classici flash-back. La ABC ha scelto il titolo dello spin-off di “Grey's Anatomy”, sarà “Station 19” la serie che da marzo prenderà il posto del medical contemporaneo più famoso al mondo e che potrebbe portare il mondo della medicina seriale fuori dalle mura del Seattle Grace Hospital. Infine è quasi certo ormai che l'ultima stagione di “Game of Thrones” - la HBO sta già lavorando ai possibili 7 spin-off della serie – non andrà in onda nell'estate 2018, così come affermato in origine, ma bensì ad aprile 2019.

Commenti