The Disaster Artist di James Franco




"The Disaster Artist" di James Franco narra la storia dell'amicizia tra Johnny Wiseau e Greg Sestero che portò alla realizzazione del film "The Room" considerato uno dei peggiori film di sempre. Se in "Ed Wood" Tim Burton raccontava le peripezie dei B movies del regista, interpretato da Johnny Depp, qui siamo piuttosto di fronte alla storia di due persone che hanno un sogno comune, quello di diventare star del cinema. Entrambi però non riescono neanche ad entrare dalla porta di servizio nel dorato mondo di Hollywood e allora decidono di produrre un film tutto loro. Da dove vengano i soldi di Wiseau, quanti anni abbia realmente e da quale stato provenga non è dato saperlo, anzi sono domande che si rincorrono durante tutta la visione e tratteggiano bene il personaggio, donandogli mistero e fascino. Sestero lo subisce a più riprese e tra i due si instaura un rapporto che non si fa fatica a definire morboso. La prima parte del film è intenta a descrivere con pochi tocchi i due protagonisti, servono poche sequenze per delineare i personaggi fino al loro arrivo a Los Angeles. La pellicola cambia ritmo quando i due si imbarcano nella realizzazione di "The Room". Qui però la sceneggiatura latita, perché l'idea viene fuori di punto in bianco, senza nessun accenno al libro di Wiseau o altro, ma a ben vedere potrebbe anche essere una citazione dello stesso "The Room" passato alla storia anche per le sue sottotrame non sviluppate. Ad ogni modo con la realizzazione del film, "The Disaster Artist" prende vita letteralmente, la narrazione si fa intensa e non mancano i momenti divertenti. Convince Franco alla regia, grazie anche a un uso della camera a mano incisivo, e ottima appare la prova attoriale, oltre che dello stesso James Franco, anche da parte di Dave Franco, Seth Rogen, Alison Brie, Josh Hutcherson. In estrema sintesi "The Disaster Artist" è da vedere, (in Italia arriverà il 22 febbraio) perché Franco è riuscito a trovare un equilibrio tra la storia di "The Room" e quella tra Wiseau e Sestero. Vi lasciamo con le migliori frasi:

“- Tommy solo perché lo vuoi non significa che accadrà!”
“- Facciamo film americano con sconto americano”
“- Facciamo scena vicolo - Questo set di un vicolo sembra uguale al vicolo lì fuori - Esatto è questo che si fa in un film ad Hollywood no? - Beh perché non giriamo direttamente nel vicolo? - Perché è vero film di Hollywood”
“- Tommy non è necessario.. - Devo far vedere il culo per vendere il film”


Commenti