David di Donatello 2018, prime nomination


Il 21 marzo, su Rai Uno, con la conduzione di Carlo Conti, si terrà la cerimonia di premiazione dei David di Donatello 2018, tornando sul primo canale dopo due anni. Vediamo le prime candidature. 

Miglior film:
A Ciambra, regia di Jonas Carpignano
Amore e Malavita, regia di Manetti Bros
Gatta Cenerentola, regia di Alessandro Rak, Ivan Capiello, Marino Guarnieri, Dario Sansone
La Tenerezza, regia di Gianni Amelio
Nico, 1988 regia di Susanna Nicchiarelli

Migliore regia:
A Ciambra, regia di Jonas Carpignano
Amore e Malavita, regia di Manetti Bros
La Tenerezza, regia di Gianni Amelio
Napoli Velata, regia di Ferzan Ozpetek
The Place, regia di Paolo Genovese

Altre categorie: Migliore regista esordiente, Migliore sceneggiatura originale, Migliore sceneggiatura non originale, Miglior produttore, Migliore attrice protagonista, Migliore attore protagonista. Migliore attrice non protagonista.

Il musical dei fratelli Manetti "Ammore e malavita" riceve ben 15 candidature compreso miglior film, miglior regista e miglior attore e miglior attrice non protagonista (Gerini e Buccirosso) e una marea di nomination tecniche. Otto le candidature per "La tenerezza" di Gianni Amelio con il candidato a miglior protagonista, Renato Carpentieri; "Nico 1988" film sugli ultimi anni della cantante dei Velvet Underground di Susanna Nicchiarelli e la commedia di Paolo Genovese "The Place". "A Ciambra" e "Gatta Cenerentola" ne ricevono 7. 
Gli altri attori candidati come miglior protagonista sono Antonio Albanese per "Come un gatto in tangenziale", Nicola Nocella per "Easy - Un viaggio facile facile", Alessandro Borghi per "Napoli" Velata, Valerio Mastrandrea per "The Place".

Commenti