INTERCITY "L'indiano" il video


"Questo brano è stato scritto parecchio tempo fa, doveva approdare verso altri lidi, invece è tornato a casa, lo abbiamo parcheggiato da d.j. Faustino Fausto Zanardelli che al Bocconcino sound recording di Salò ne ha curato la produzione, rifacendogli il trucco e da possibile desaparecido, abbiamo deciso di sceglierlo come terzo video estratto da "Laguna", una sorta di trilogia che lega i piano sequenza, per mano del sempre geniale Paul Mellory, di "Zenith" via "Un poster" fino a "L'Indiano" appunto. Matteo Bresaola oltre a regalarci le bellissime copertine ha voluto, insieme alla splendida Federica Mura, interpretare questa piccola parte. E' un brano a cui teniamo molto. Speriamo vi piaccia. Grazie a Fausto Zanardelli, Matteo Bresaola, Federica Mura, Benedetto Puccia e tutti Dischirotti., Massimiliano e tutta Manita Dischi". 
Con queste parole gli Intercity presentano il videoclip de "L'indiano" tratto da "Laguna", il nuovo album in due volumi che uscirà a breve dopo 2 anni dall’ultimo disco “Amur” uscito alla fine del 2015. "L'indiano" è il terzo brano, che fa seguito a “Zenith” e "Un Poster".
Qui potrete guardare il video:

Line up: Fabio Campetti: voce e chitarra Michele Campetti: chitarre, elettronica Paolo “Mellory” Comini: basso, chitarre e synth Riccardo Taglietti: batteria Special guest: Silvia Ancelotti: coro Fausto Zanardellli: produzione elettronica Masterizzato da Daniele Salodini al Woodpecker Mastering di Brescia Video credits: Regia e montaggio: “Mellory” Attori: Matteo Bresaola e Federica Mura
L'indiano:
La geometria, nell’ombra la scia, l’acqua che invade l’argine Tu sei per me l’onda del mare indiano L’erba che copre la via, la smania anima mia Tu sei la modernità, un pasto caldo io e te L’autunno uggioso che incontra l’armonia Liquori misti nel mix, ad once azzurre nel mix, l’oceano genera i mari e i fiumi Non sei tu amletica Tu sei per me l’onda del mare indiano L’erba che copre la via, la pianta anima mia Tu sei la profondità, occhiali e lenti unisex L’autunno uggioso che incontra l’armonia Liquori misti nel mix, ad once azzurre nel mix, l’oceano genera i mari e i fiumi

Commenti