Sanremo2018: la terza conferenza stampa


Finalmente alla terza conferenza stampa si fanno vedere i conduttori del Festival di Sanremo, ieri grandi assenti. La seconda giornata si apre con il rischio dell'esclusione del brano di Ermal Meta e Fabrizio Moro dalla gara per plagio e con un dato d'ascolto decisamente positivo sulla prima serata (reggerà?) che ha toccato il 52% di share. Baglioni prende parola: “Noi eravamo già contenti ieri sera. Concludere un debutto era già un grande risultato. C’era un’aria rilassata e divertita anche dietro le quinte. Le canzoni sono state rispettate nella loro dignità, sicuramente alla fine avrò anche io una personale graduatoria e io ho anche il difetto di valutare le cose da addetto al settore, in maniera abbastanza schizofrenica. Sono felice per gli ascolti, vedo tutti visi soddisfatti e i complimenti si sprecano”. 
La Hunziker aggiunge: “Sono felice, inutile dirlo. Alla mattina si aspetta il dato anche se ieri sera eravamo già molto contenti perché c’è un bellissimo senso di squadra. Sono felice anche perché il mio fiore è stato portato da molti artisti sul palco”. Favino: “Era bello guardare da fuori che tutte le tensioni si fossero sciolte. Penso sia stato un bello spettacolo, io non guardo i numeri ma la soddisfazione personale. Mi sono divertito e spero di continuare così”. Claudio Baglioni risponde a una domanda sul caso Meta/Moro: “Sono in attesa di notizie più chiare sull’avvenimento. Da quanto ho capito non è un plagio ma l’autocitazione di un brano che era già stato composto. Non abbiamo al momento un organismo che sia in grado di porre delle sanzioni. Mi sembra di ricordare ci fu un episodio simile anni fa con gli Avion Travel”. 
Ma è Augusto Fasulo che chiarisce ufficialmente il tutto: “Non c’è nessuno scoop. Non si tratta di un plagio, perché l’autore è lo stesso e aveva dichiarato la rielaborazione di un suo brano nei tempi previsti. Inoltre nel regolamento è prevista la campionatura di altri brani con un limite massimo del 30%. La canzone ha i requisiti di brano nuovo a tutti gli effetti. Quindi Meta e Moro sono in gara”. 
L'ordine di esibizione dei cantanti di stasera sarà questo: prima toccherà ai giovani con Lorenzo Baglioni, Giulia Casieri, Mirkoeilcane e Alice Caioli, in seguito sarà la volta dei 10 Big: Le Vibrazioni, Nina Zilli, Diodato e Roy Paci, Elio e le storie tese, Ornella Vanoni con Bungaro e Pacifico, Red Canzian, Ron, Ermal Meta e Fabrizio Moro, Annalisa ed a chiudere i Decibel. 
Gli ospiti di stasera saranno: il Mago Forrest per la parte comica, Franca Leosini, Pippo Baudo, Roberto Vecchioni, Sting con Shaggy, il Volo, Biagio Antonacci e chi più ne ha più ne metta. Una cosa è certa le domande dei giornalisti vertono quasi esclusivamente sull'ipotetico plagio del pezzo del duo suddetto, mentre in chiusura della conferenza stampa si conferma che stasera e domani la classifica che verrà resa nota, sempre col criterio delle tre fasce: Blu, Gialla e Rossa, sarà quella della sala stampa e non più come ieri sera quella della giuria demoscopica. Quindi si scoprirà un'altra faccia della medaglia nella corsa per la vittoria finale.

Commenti