ALMAMEGRETTA DUB BOX - "Wop Filoq Remix" è il singolo che presenta il nuovo ep "One World"


ALMAMEGRETTA DUB BOX

WOP FILOQ REMIX

IL PEZZO DUB/ELETTRONICO CHE PRESENTA IL NUOVO EP “ONE WORLD” FUORI DAL 23 MARZO
Un'operazione a tratti avanguardista che conserva l’esperienza del passato e diviene pertanto credibile, posizionandosi in uno spazio d’azione innovativo, generatore di lucide connessioni di significato.
Se parliamo degli Almamegretta è inutile soffermarci sul passato, soprattutto se ci troviamo nel nuovo live set di queste anime migranti. La crew napoletana ha lanciato già da un po’ un manifesto, in cui è la struttura del suono e il suo ininterrotto flusso a gettare le basi per una costruzione più libera, dove si dà più importanza alle impressioni primordiali, in una dimensione di esaltante partecipazione.
Gli Almamegretta in realtà lo hanno fatto anche dopo l'uscita dell'ultimo disco EnneEnne Dub (maggio 2017), completamente remixato da grandi dj e producer provenienti da tutto il mondo (Adrian Sherwood, Dennis Bovell, Gaudi, Vibronics, Lee "Scratch" Perry, Manasseh, Mario Conte, Dj Khalab & Mess Morize, Paolo Baldini,Albino D’Amato), mantenendo fede alla tradizione del dubbing e allo stesso tempo definendo le basi di un nuovo progetto che in questo caso ha scelto un’attitudine tipica del clubbing. Affidano infatti la produzione di questo nuovo lavoro al team di Elastica Records che mette in campo i suoi pezzi da novanta. Deleted Soul produce una tribale Black Athena, reinterpretata da Raiz con nuovo vigore. Suoni cumbia per Filoq che produce W.o.p, una versione di pura bass music di Go_dratta e per concludere una versione di Gramigna, storico brano della band partenopea, prodotta da Funsui.
Radio date: venerdì 23 marzo 2018Pubblicazione Ep: 23 marzo 2018

Etichetta: Elastica records
Produttore esecutivo: Beppe Marzano @High Grade Entertainment
Management : beppe@highgrade.it
Press writer: Raffaele Costantino

ALMAMEGRETTA DUB BOX:
RAIZ: vocals
PIER PAOLO POLCARI: console/keyboards
GENNARO T: drums
SALVATORE ZANNELLA: percussions
ALBINO D'AMATO: dub

Commenti