Serie tv: i promossi e i bocciati di febbraio



Sono poche le serie Tv rinnovate e cancellate dell'appena passato freddo mese di febbraio, probabilmente perché ormai siamo agli sgoccioli, manca poco agli upfront di maggio e quindi i network stanno cercando di fare gli ultimi calcoli economici e di ascolti generali prima di sbilanciarsi troppo. Cominciamo con i rinnovi: la Amazon decide, dopo svariate cancellazioni degli ultimi tempi di rinnovare due sue serie: “Bosch” per una quinta stagione e “Lore” per una seconda da sei episodi complessivi. La CBS All Access, canale on demand del network, promuove al secondo anno “No Activity”, mentre la Netflix porta a cinque stagioni la serie con Jane Fonda e Lily Tomlin “Grace & Frankie”. La Comedy Central prosegue le avventure di Anne Dudek e Lance Reddick in “Corporate” per il secondo anno. La HBO promuove due sue serie: “Crashing” e “High Maintenance” entrambe per la terza stagione. 


La NBC porta a quota 4 la serie con America Ferrera “Superstore” e dà una seconda chance anche a “Midnight, Texas”, la serie estiva, rinnovata dopo mesi dalla conclusione a causa dei problemi con Monica Owusu-Breen, showrunner originale della serie che infatti lascia il proprio posto a Eric Charmelo e Nicole Snyder. Anche il cast non sarà più lo stesso: Sarah Ramos e Yul Vazquez non saranno più regular, ma potrebbero tornare come guest star. Forse sarebbe stato meglio cancellarla. E a proposito di cancellazioni, sono soltanto 3 le vittime di gennaio, una delle quali eravamo già a conoscenza: “Una Serie di Sfortunati Eventi” della Netflix, infatti, finirà con la terza stagione conclusiva che dovrebbe andare in onda a gennaio 2019. Sempre lo stesso canale decide invece di non dare una seconda chance alla comedy “Disjointed”. Infine la ABC decide di chiudere (finalmente) le avventure di “Once Upon a Time”: la settima stagione, attualmente in onda, sarà l'ultima.

Commenti