Blue Note Milano, gli eventi di Maggio chiudono la 15esima stagione


Si chiude con una serie di grandi live la 15esima stagione del BLUE NOTE MILANO (Via Borsieri, 37), unica sede europea dello storico jazz club di New York, dove si alterneranno sul palco leggende della musica e nuovi talenti della scena contemporanea.

Il mese di maggio si apre con i rivoluzionari “The Mothers Of Invention, che tra il 1964 e il 1974 sono stati diretti dal genio musicale di Frank Zappa a cui renderanno omaggio con il concerto-tributo The Grandmothers Of Invention play the music of Frank Zappa. A 24 anni dalla scomparsa di Frank Zappa la band, che ha ironicamente modificato il nome in “The Grandmothers”, conserva lo straordinario talento che li ha resi una delle più importanti band della West Coast ed esegue brani zappiani come «Montana», «Uncle Meat», «Florentine Pogen», «The Idiot Bastard Son» e «Big Swifty» (1 maggio); per poi proseguire con il live del RICCARDO RUGGIERI QUARTET feat. GARY BARTZ, il quartetto del pianista Riccardo Ruggieri, formato da eccellenti musicisti del panorama nazionale, insieme a un’autentica leggenda vivente del jazz, il sassofonista GARY BARTZ (2 maggio); l’icona mondiale della chitarra jazz JOHN SCOFIELD, che presenterà il progetto di successo “Country for Old Men” (3 maggio); il celebre compositore brasiliano IVAN LINS (4 maggio); HUMAN ELEMENT feat. 

KINSEY, GARRISON, TUNÇBOYACIYAN, NOVAK, la cui musica mescola ritmi e melodie funk, elettronici, improvvisati e folk (5 maggio); la MONDAY ORCHESTRA, composta da 18 musicisti e diretta da Luca Missiti che presenterà live il disco “Never Alone”, sul palco insieme a Daniele Scannapieco. A dieci anni dalla scomparsa di Brecker, la Monday Orchestraha infatti deciso di celebrarne la musica attraverso la registrazione di un disco composto da arrangiamenti originali per Big Band di alcune sue composizioni (6 maggio); il nuovo progetto dell’esplosivo sassofonista BILL EVANS, che si esibirà con un super gruppo formato da Ulf Wakenius alla chitarra, Gary Grainger al basso e Dennis Chambers alla batteria (8 e 9 maggio); il sodalizio inscindibile della voce e della chitarra di TUCK & PATTI (10 e 11 maggio); torna poi sul palco del Blue Note per due improntati live il più celebre quartetto vocale della storia: THE MANHATTAN TRANSFER (12 e 13 maggio); l’icona del funk e trombonista, FRED WESLEY (15 maggio); il BOBBY WATSON QUARTET, che presenterà i brani dell’ultimo disco “Made in America” (16 maggio); il cantautore BUNGARO, reduce dal recente successo al Festival di Sanremo con il nuovo album “Maredentro: il viaggio” (17 maggio); una delle voci emergenti più interessanti della scena jazz, CÉCILE MCLORIN SALVANT: vincitrice del Grammy Award 2014 come miglior cantante jazz, in questi anni ha saputo immergersi fino alle più profonde radici di questa musica, conosce più di qualsiasi cantante della sua generazione (1989) le sonorità e gli stili del jazz moderno e padroneggia completamente la vocalità del blues classico insieme a quella della più remota tradizione americana (18 e 19 maggio); l’eclettico trio del batterisa JAIMEO BROWN (20 maggio); la talentuosa cantante statunitense ROBIN McKELLE presenterà al Blue Note il suo ultimo disco “Melodic Canvas”; una delle più note “cover band” milanesi, LOKOMOTION (23 maggio); i coniugi JAQUES & PAULA MORELENBAUM che per molti anni hanno lavorato con il Maestro brasiliano Antonio Carlos Jobim, accompagnandolo in tour in ogni angolo del mondo (24 maggio); il sensazionale sassofonista, KENNY GARRETT, considerato uno dei migliori interpreti del post-bop. Dall’inizio della sua carriera ha inciso diversi album come leader, ha avuto numerose nomination al Grammy e ha suonato e inciso con grandi personaggi del jazz come Miles Davis, Freddie Hubbard, Woody Shaw, Brian Blade, Marcus Miller, Herbie Hancock e molti altri (25 e 26 maggio); chiude la stagione il jazz moderno dei TIMELINE 6T (27 maggio).

Questi tutti i concerti (con relativi orari) in programma per il mese di maggio:


Il BLUE NOTE MILANO, che ha aperto i battenti nel 2003si estende su una superficie di 1000 metri quadrati con 300 posti a sedere su 3 diversi livelli. L’atmosfera è quella di un elegante jazz club, e da ogni posizione della platea e della balconata lo spettatore può ascoltare le esibizioni di artisti di fama internazionale con il massimo della qualità acustica. La struttura e le dimensioni del locale permettono a tutti di essere ad un passo dai musicisti e godersi appieno il concerto.

Come vuole la tradizione ereditata dal leggendario club del Greenwich Village, una serata al Blue Note è anche l’occasione per poter vivere al meglio il binomio musica e cibo. Il servizio si effettua nella stessa sala dei concerti ed offre una cucina semplice ma raffinata, con specialità italiane ed internazionali, un’ampia selezione di vini italiani e francesi, più di 200 cocktail e liquori dal bar e quell’atmosfera speciale che solo il contatto ravvicinato con i grandi artisti, tipico del jazz club, può creare. 

Ogni sera, salvo lo spettacolo unico della domenica ed eventuali variazioni di calendario tempestivamente segnalate sul sito internet (www.bluenotemilano.com), al Blue Note Milano si tengono due spettacoli (dal martedì al giovedì con inizio alle ore 21.00 e alle ore 23.00 mentre il venerdì e il sabato alle ore 21.00 e alle ore 23.30).

I biglietti per i concerti al Blue Note si possono acquistare collegandosi al sito internet www.bluenotemilano.com, o al sito www.vivaticket.it; chiamando l’infoline del Blue Note 02 69016888, oppure direttamente presso il box office del locale. L’orario dell’infoline e del Box Office (via Borsieri, 37) è il seguente: Lunedì dalle 12.00 alle 19.00 e Martedì-Sabato dalle 12.00 alle 22.00.

Radio Monte Carlo è la radio ufficiale di Blue Note Milano. Una volta a settimana Nick the Nightfly, storico dj e conduttore di Monte Carlo Nights, nonché direttore artistico del Blue Note, conduce a partire dalle ore 22.00 la sua trasmissione Monte Carlo Nights da un’apposita postazione all’interno del jazz club milanese.

Commenti