L'Artista che non c'era, torna uno dei Premi più longevi


Con i suoi 15 anni di storia, L’Artista che non c’era è uno dei Premi più longevi in Italia e per questo anniversario sono state introdotte alcune novità, tra cui un tour di 8 date per il vincitore.
Negli anni lo hanno vinto artisti come Erica Mou, Pino Marino, Pilar, Arianna Antinori, Francesca Incudine, Sergio Calonego, Reno Brandoni, Zibba, giusto per citarne alcuni.

È un Premio organizzato e gestito direttamente dalla testata L’ISOLA e la volontà di coinvolgere quest’anno una Giuria con oltre 100 di personaggi ben inseriti nella filiera del settore rafforza ulteriormente la mission della rivista e cioè essere un ‘ponte’ tra artisti e operatori, tra artisti e pubblico.

Dopo un primo e accurato ascolto di tutti gli iscritti da parte della redazione, verranno individuati 45 artisti/gruppi che a quel punto verranno ascoltati e valutati da tutti i collaboratori e corrispondenti della testata sparsi in ogni regione d’Italia, portando a 25 il numero dei semi-finalisti.
Ed è questo il momento in cui entra in gioco la Giuria di Qualità, che per un paio di settimane avrà modo di ascoltare e valutare il materiale e scegliere i finalisti che suoneranno live al CPM di Milano a fine giugno.


Anche per questa edizione viene riconfermata la possibilità di far iscrivere, oltre agli artisti che presentano brani cantati, anche i compositori di musica. Due infatti le sezioni:

GENERALE” -  artisti o gruppi che presentano brani cantati in italiano, dialetto o qualsiasi altra lingua.

“STRUMENTALE” -  artisti o gruppi che presentano brani esclusivamente strumentali.

   Al vincitore sono garantite 8 date live, grazie ad un progetto realizzato con i fondi dell’art.7 L. 93/92
      Bando Promozione NUOVOIMAIE, da concretizzarsi entro 6 mesi dalla vittoria;

-     La Giuria esterna dei 100 operatori che affiancherà la redazione e i collaboratori de L’Isola, sarà formata da produttori, gestori di locali, fonici, editori musicali, management, dj, uffici stampa, giornalisti di carta stampata e web, agenzie di booking, autori, distributori digitali e tradizionali, arrangiatori, artisti e tutte quelle figure che andranno a coprire il più possibile la filiera “musica”. Riceveranno materiale audio, oltre ad una scheda di presentazione di ogni singolo progetto artistico dei 25 semi-finalisti.
Come sempre, L’Isola che non c’era si riserva comunque di promuovere artisti/gruppi che riterrà meritevoli, indipendentemente dal raggiungimento o meno della semifinale.


-  Alla finale live, che si disputerà il 29 giugno al CPM di Milano, saranno chiamati 12 finalisti (10 per la categoria “generale” + 2 per la “strumentale”). Il vincitore del concorso sarà uno soltanto (sez. Generale), ma i brani dei 2 finalisti della sezione “strumentale” entreranno di diritto nell’audioteca del progetto CO2 (http://www.co2musicaincarcere.it/), l’iniziativa del CPM di Franco Mussida che, in collaborazione con Siae e Ministero della Giustizia, ha lo scopo di educare all’ascolto e dare sollievo all’interno delle carceri;

- È possibile iscriversi con brani editi o inediti e tutta la procedura di iscrizione avviene via web, con l'invio dei brani in MP3 utilizzando esclusivamente l’indirizzo lisolachenoncera@gmail.com

- Tra gli altri bonus, tutti e 12 i finalisti avranno a disposizione uno spazio pubblicitario sul sito de L’Isola (banner centrale in homepage) per la durata di 3 settimane, da utilizzarsi entro 12 mesi dalla finale. Altri bonus per vincitore, finalisti e semi-finalisti, sono elencati nel Regolamento e aggiornati fino alla chiusura delle iscrizioni.


Ecco i nomi compongono la Giuria di Qualità:

Le iscrizioni sono prorogate fino al 03 maggio 2018
MODULO DI ISCRIZIONE     -      REGOLAMENTO


Commenti