Serie tv: i promossi e i bocciati di marzo



Anche questo mese poche sono state le serie tv rinnovate e cancellate, perché, come dicevamo nell'occasione del precedente articolo di febbraio, i network ormai stanno scoprendo le ultime carte, sommando gli ultimi dati d'ascolto, testando i nuovi Pilot, in preparazione degli upfront di maggio. Sicuramente però, già nella seconda metà di aprile, qualche nodo comincerà a sciogliersi. Intanto nel mese di marzo appena passato le serie rinnovate sono state: “The Magicians” (SyFy) per una quarta stagione, “The Good Doctor” (ABC) per una seconda, “Power” (Starz) per una sesta stagione, prima ancora della messa in onda della quinta, “The Sinner” (USA Network) per una seconda, “Will & Grace” (NBC) per un'undicesima, prima della messa in onda della decima che avverrà a settembre, “Strike Back” (Cinemax) per una settima e “Brockmire” (IFC) rinnovata per due stagioni: terza e quarta, ancor prima della messa in onda della seconda. 
La Netflix invece ne rinnova ben tre: “Black Mirror” per una quinta stagione, “Travelers” e “One Day at a Time” entrambe per una terza da 13 episodi. “Seal Team” e “SWAT” entrambe della CBS hanno superato lo scoglio del primo anno. La ABC invece, dopo appena un episodio, ha rinnovato il reboot di “Pappa e Ciccia” per una undicesima stagione. Il primo episodio, ad oltre vent'anni dalla fine della serie originale, ha segnato un ascolto di oltre 18 milioni di telespettatori, un successo che non si vedeva da oltre sei anni per una sitcom statunitense. Ma andiamo alle note dolenti, che in realtà questo mese sono davvero poche: la TNT ha cancellato “The Librarians” dopo quattro stagioni, ma il produttore Dean Devlin ha annunciato che proverà a trovare una nuova casa per la serie tv. Infine la Freeform ha cancellato “Young & Hungry” dopo cinque stagioni e “Beyond” dopo due.

Commenti