Happy! (SyFy/Netflix)



“Io sono Happy! Sono il cavallo felice felice, che si diverte e che te lo dice!”

Christopher Meloni torna alla serialità dopo eccellenti prove di attore e la partecipazione nella serie cult: “OZ” e lo fa con “Happy!”, serie della SyFy, in arrivo su tutte le piattaforme Netflix, tratta dall'omonima serie a fumetti creata da Grant Morrison e Brian Taylor. La storia è quella di Nick Sax, ex detective, tra i migliori nel suo ambito, che diventa un alcolizzato e un sicario, passando le sue giornate uccidendo e drogandosi. Dopo una sparatoria però, l'uomo viene coinvolto in un affare più grande di lui, viene ferito e quasi ucciso. Poco prima di svenire, un uomo gli rivela la password per una chiavetta che cela una lista di nomi invischiati in qualcosa di molto grosso. Al suo risveglio cominerà a vedere un unicorno blu volante di nome Happy, un amico immaginario che appartiene ad una bambina, Hailey, scopersa durante uno spettacolo di natale, rapita da un uomo vestito da Babbo Natale. Happy quindi va alla ricerca di aiuto e lo fa recandosi proprio da Nick, scelta non proprio azzeccata, ma a quanto pare il cavalluccio blu ha deciso che fosse l'uomo giusto per potere salvare la bambina, la sua migliore amica. Ovviamente c'è una motivazione a tutto questo, che non vi sveleremo. 


La performance attoriale di Meloni è eccellente ed è una delle cose migliori dello show, che trascina il telespettatore in una storia divisa in otto incalzanti episodi che uniscono violenza e comicità in un mix incredibilmente folle. “Happy!” è stata definita da molti “un inatteso regalo di Natale”, perché negli States è andata in onda lo scorso dicembre e pochi giorni fa è stata rinnovata per una seconda stagione. La SyFy finalmente ci stupisce allontanandosi dal mondo nel quale sguazza continuamente, quello della fantascienza spaziale, e cambiando rotta. Certo, il fantasy c'è sempre, ma le tematiche sono decisamente diverse dalle battaglie intergalattiche che riempiono il palinsesto del network. A questo si aggiunge un cast che fa da sfondo ad una coppia di protagonisti inedita e sorprendente (Meloni e l'unicorso blu volante): Francisco Scaramucci (Ritchie Coster), uomo crudele e violento; la detective Meredith McCarthy (Lili Mirojnick), innamorata segretamente di Nick e sua amica/amante da molto tempo; Amanda Hansen (Medina Senghore), madre della bambina scomparsa, alla quale nessuno presta attenzione; lo psicopatico Smoothie (Patrick Fischler), che insegue Sax ovunque per carpirgli la famosa password; ed infine Very Bad Santa (Joseph D. Reitman), il Babbo Natale che va raccattando bambini in giro per la città. 


C'è da dire che ci troviamo in un mondo fumettistico guidato da uno dei più influenti autori contemporanei: Grant Morrison è un eccellenza nel suo settore ed ha anche partecipato a diversi numeri di “Batman” e “Justice League” e bisogna dire che la SyFy per una volta ha fatto un bellissimo lavoro nella trasposizione dei personaggi. E' molto interessante la differenza che si crea tra Nick e Happy, da un lato l'uomo sempre più ferito, fuori e dentro, colpito più volte, sanguinante, dolorante, con l'animo corroso da un passato difficile e dall'altro Happy, che nessun'altro può vedere oltre a Nick e che ci fa da contraccolpo con la sua infinità ingenuità e limpidezza d'animo. Ovviamente, dopo un inizio di non accettazione da parte di Sax, dopo la confusione, l'uomo dovrà cominciare a credere a ciò che vede e la durezza del suo cuore dovrà necessariamente cedere il passo all'incanto di una fanciullezza dimenticata. Bello anche il contrasto netto tra il mondo che c'è fuori, orribile, spietato, crudele fino allo sfinimento e la purezza dei bambini, che credono, nonostante il pericolo visibile che l'amico immaginario possa salvarli davvero. Eppure Happy lo fa: cercherà in tutti i modi di farlo, portandoci a pensare che bisogna avere fiducia, nonostante tutta la merda che ci circonda, nonostante lo schifo che ci invade dappertutto, bisogna avere fede che qualcosa può cambiare anche quando sembra che tutto ci stia crollando addosso. Chissà che non sia la volta buona per Meloni di acciuffare qualche premio importante che meriterebbe già da tanto tempo.

Personaggi e doppiatori:

Nick Sax (Massimo Rossi)
Happy (Luigi Ferraro)
Meredith McCarthy (Gemma Donati)
Amanda Hansen (Alessandra Cassioli)
Smoothie (Oreste Baldini)
Vera Bad Santa (Roberto Draghetti)


Commenti