Insatiable (Netflix)



“Ho sentito storie di ragazze cresciute felici, equilibrate e con un sano rapporto con il cibo e con i loro corpi. Al diavolo quelle stronze! Ho iniziato la mia prima dieta a soli 8 anni... da quando ne ho memoria ho sempre avuto una fame insaziabile. Ho passato tutta l'adolescenza odiando il mio corpo: bersaglio di bullismo e battute crudeli. Mentre i miei compagni perdevano la verginità, io ero a casa a riempire i miei vuoti, rimpinzando il mio cervello con ogni film mai interpretato da Drew Barrymore”

Ancora Netflix, ancora dramedy, stavolta incentrata sull'obesità e sulla bellezza esteriore. Il titolo di questa nuova serie è “Insatiable” ed ha per protagonista Patty Bladell (Debby Ryan), adolescente in sovrappeso, vittima di bullismo e con un unica amica: Nonnie (Kimmy Shields), con cui mangia schifezze e guarda tutti i film di Drew Barrymore. Un incidente però costringerà Patty a letto per tre mesi perdendo trenta chili e diventando una ragazza bellissima e prontissima a vendicarsi di tutte le torture subite fino a quel momento. Un giorno sulla strada di Patty si intromette Bob Armstrong (Dallas Roberts), avvocato, che per hobby è anche consulente di moda che prepara le ragazze per partecipare ai concorsi di bellezza, ma un giorno cadrà in disgrazia dopo che la madre di una ragazza lo accusa di aver abusato della figlia. Da qui le strade di Patty e Bob si uniranno, perché entrambi vogliono un risarcimento morale per tutto quello che hanno passato. 


Nel cast ci sono anche: Alyssa Milano, che tutti ricordiamo in “Streghe”, che qui è la moglie di Bob, Coralee; Christopher Gorham, già protagonista di “Ugly Betty” e “Covert Affairs”, che ha lo stesso nome del suo acerrimo nemico, si chiama pure Bob, ma è più bello, più affascinante, più capace, più di successo e più crudele, ma è la diretta controparte di Armstrong, solo che di cognome fa Barnard; ed infine Brick (Michael Provost), figlio di Bob Armstrong. Quando Bob conoscerà la sua nuova cliente, la sua ultima speranza, che tutti gli avevano indicato come una ragazza grassa senza futuro, si ritroverà invece di fronte ad una bellezza da mozzare il fiato e penserà subito che lei potrebbe diventare la sua rivincita. Questa è “Insatiable”, una serie carina, divertente, ottimo passatempo estivo, un po' sulla falsa riga di “Jane the Virgin” o “Crazy Ex Girlfriend”, su quel filo che non si sa se verta più sulla comedy o sul drama, un po' soap opera style, ma che conquista fin dai primi fotogrammi. La serie fa il suo, risultando un buon prodotto, con un ottimo cast, una trama gradevole, anche se intuitiva e un po' ordinaria, ma con una narrazione veloce che spinge il telespettatore a chiedersi dove si vuole andare a parare nei 12 episodi della prima stagione. Dietro le quinte ad ideare il tutto c'è Lauren Gussis, showrunner di alcuni episodi della serie televisiva “Dexter”che adesso cambia completamente genere. 


Nella serie compaiono anche diverse guest-star tra i quali proprio la Barrymore nei panni di se stessa. Una curiosità: “Insatiable” ha rischiato di non andare in onda. La serie infatti è stata presa di mira da una petizione che coinvolgeva soprattutto le donne che hanno accusato la Gussis e la sua creazione di “fat-shaming”, letteralmente “vergogna del grasso”. E' nominato così in parole povere quel meccanismo che spinge una persona sovrappeso a sentirsi brutta, diversa ed inadeguata in ogni situazione, presa bersaglio di molte critiche. Ma la Gussis e la stessa Milano hanno difeso la serie dicendo che è in realtà un avvertimento su quanto possa essere dannoso credere che l'aspetto esteriore sia di vitale importanza, quando in realtà c'è molto altro da tenere in considerazione. Malgrado però tutto ciò la serie è comunque andata in onda, dal 10 agosto su tutte le piattaforme Netflix del mondo.

“Bob era come un cavaliere bianco, accorso sul suo destriero per difendermi... sembrava troppo bello per essere vero!”

Personaggi e doppiatori:
Bob Armstrong (Gabriele Sabatini)
Patty Bladell (Joy Saltarelli)
Bob Barnard (Andrea Mete)
Coralee Armstrong (Giò Giò Rapattoni)
Nonnie Thompson (Ludovica Bebi)
Brick Armstrong (Federico Bebi)

Commenti