Ladri di Mescal, in anteprima su Shake il video "Il Circo delle Verità" che anticipa "Mediterranea"


Da sabato 27 ottobre in uscita su tutte le maggiori piattaforme digitali, oltre che in rotazione radiofonica “Il Circo delle Verità” dei Ladri di Mescal, apripista dell’album “Mediterranea”, disponibile dal prossimo 17 novembre.


Qui in Anteprima per Shake, il video de "Il Circo delle Verità":


“Mediterranea”- terzo album in studio della formazione laziale dopo “Nonostante la realtà” del 2010 e “Caso o necessità” del 2011, è interamente autoprodotto, registrato e mixato presso lo studio “Sound Awake” di Roma e distribuito dall’etichetta “La Stanza Nascosta Records”; la versione single-edit de “Il circo delle verità” è stata masterizzata dal musicista e produttore del gruppo Salvatore Papotto.

“Il circo delle verità” è un alternative pop rock dalla ritmica incalzante e dalla intensa tinta live; un brano dall’immediata presa radiofonica, sorretto dalla vocalità eclettica e potente della storica cantante del gruppo, Marcella Bellini. Il brano, che pone l’accento sulla dolorosa finzione che permea i rapporti sociali, sempre più vissuti- in senso goffmaniano- alla stregua di una mistificante rappresentazione, è accompagnato dal videoclip ufficiale per la regia di Andrea Miazzetto e Filippo Salvestri.
“Il mondo è una giostra in cui a prevalere è una retorica inautentica -spiegano i Ladri di Mescal-; di fatto conduciamo un’esistenza in solitaria
L’attuale line-up dei “Ladri di Mescal”, che nascono nel 2004 come “I ladri di Mescal” da un’idea di Marco Mancini e Valerio Marchisio, comprende Ilaria Giordani alla voce (subentrata a Marcella Bellini al termine della lavorazione di “Mediterranea”), Marco Mancini alla chitarra ritmica, Francesco Giacalone alla chitarra solista, Andrea Miazzetto alla batteria e alle percussioni, Riccardo Fortuna al basso, Dario Tartagni alle TastiereIl nome del gruppo, mutuato dal personaggio interpretato dal romano Remo Capitani in “Lo chiamavano Trinità”, testimonia il comune interesse per i film di genere spaghetti-western (Bud Spencer e Terence Hill su tutti).

Commenti