Municipale Balcanica - Night Ride


"Night Ride" è il primo album di inediti della "Municipale Balcanica" un lavoro immaginifico che richiama alla mente istantanee, pezzi di vita, e puoi citare Bregovic o Le Loup Garou per sentirti più giovane... forse... la verità è che i nostri devono semplicemente solo osare di più, il futuro è dalla loro parte. Un disco bellissimo, da godere:

“Constellation”: gradevole, morbida e di sicuro impatto
“Transylvania Party Hard”: ti spinge al ballo,  con  i fiati in evidenza nella seconda parte, per un mood  arabeggiante
“Kiss slow, kiss fast”: sinuosa ballad che non rinnega le sue radici ma sa come arrivare “Pop” nel ritornello
“Rusty”: e via con le chitarre elettriche, che stanno li come a crear tensione pronta ad intrecciarsi coi fiati prima che la sezione ritmica prenda il sopravvento.
“Martin got lost”: come alla ricerca di momenti "topics", l’evoluzione del brano, certi passaggi, richiamano colonne sonore anni ’70 alla maniera dei Calibro 35
“Polvo e Sujeos”: western e aperture melodiche, suggestivo il tutto.
“Ogni stella”: “la luna che seduce da rifugio ai veri eroi” notturna, jezzata, bellissima.
“Deserto non deserto”: ritmica proponderante su scala araba… coi fiati subito in evidenza, che rimangano soli, in un deserto inevitabilmente da riempire, per prendere vita.

Commenti

Posta un commento