THE WHIP HAND: il video di "Already Gone"



Already Gone è il primo singolo estratto dal nuovo album dei The Whip Hand "Sometimes, We Are", 
in uscita il prossimo 12 ottobre per MiaCameretta Records e Lady Sometimes Records.

Regia di Giovanni Labianca

Guarda il video: 


Sometimes, We Are” è il nuovo LP dei Whip HandParla di rapporti che s’incrinano, necessità che cambiano, persone che intraprendono percorsi differenti. È un cammino che porta inevitabilmente a riflettere sulle proprie priorità, fino al convincimento di essere gli unici a poter pienamente controllare la propria vita. Sarà pubblicato il 12 ottobre per MiaCameretta Records e Lady Sometimes Records.
Apparentemente “Sometimes, We Are” si presenta come il capitolo meno oscuro e malinconico della storia della band. Man mano che ci si immerge nell’ascolto, però, ci si rende conto che non è così perché, sebbene sommerso, il senso di inquietudine emerge ascolto dopo ascolto.
È il primo disco che presenta la seconda chitarra, fondamentale per il nuovo sound dove giocano un ruolo molto importante gli intrecci delle sei corde. Senza abbandonare le influenze dei primi lavori, “Sometimes, We Are” si presenta più genuinamente dream-pop, con una voce mai come stavolta sussurrata e sognante.
BIOGRAFIA
Whip Hand sono: Luca, Gianni, Francesco e Gianluca; sono una band che negli anni ha pienamente esplorato l'universo musicale - strizzando l’occhio al post-punk/shoegaze - fino a raggiungere la loro dimensione ideale, ottimamente rappresentata dal nuovo disco “Sometimes, We Are”. Chitarre, basso, batteria, synth e una voce mai così malinconica e sognante si intrecciano quindi alla perfezione modellando un sound dinamico che può inserirsi nella casella del dream-pop / indie di derivazione americana.
Dopo aver pubblicato “Mist” nel 2013, la band vince il “Rock Contest Controradio” che le permette di incidere nel 2014 “Wavefold” presso il Lairone 10 di Firenze. L’EP “Still Life”, pubblicato l’anno seguente, introduce decisivi cambiamenti stilistici che vedono la loro piena realizzazione in “Sometimes, We Are”.

Commenti