Alessio Bondì "Ghidara" il video


Esce oggi "Ghidara", nuovo singolo e videoclip di Alessio Bondì, estratto dall'ultimo disco "Nivuru".


Di seguito la narrazione di Alessio Bondì:
L’idea del videoclip di “Ghidara” nasce da un’intuizione del produttore Fabio Rizzo, ossia creare un collegamento tra il mio funk e lo street-style della mia città. _ Da qualche anno a Palermo impazza la moda del bike tuning: biciclette su cui è montato uno stereo capace di volumi spaventosi, tali da spaccare le finestre. _
I protagonisti sono ragazzini di periferia che si aggirano sopratutto nei quartieri bene della città, per pompare il loro disagio, generando fastidio, disgusto ma anche tanta curiosità. _ Un espediente perfetto per raccontare una passione violenta, il feticismo per un oggetto, che nel testo della canzone è un corpo di chitarra (o di donna a seconda dell’interpretazione) mentre nel video è questo biciclo che ormai ha poco in comune con la mia prima bicicletta._
Il videoclip è stato affidato alla regia di Giovanni Totaro, giovane promessa del documentario italiano, che fin da subito, ha dovuto scontrarsi con mille disavventure dovute al fatto che quella del bike tuning è una vera e propria gang che fa riferimento ad un capo che parla in _ rappresentanza di tutti gli altri e solo per messaggi vocali whatsapp, cosa che ha reso ogni trattativa lunga e scivolosa._
Dopo varie difficoltà Totaro è riuscito ad assoldare i nostri due protagonisti, a far realizzare delle bici ad hoc per il video e a fare le riprese.
Volevamo che fosse una storia di invidia e sentimento, tematiche, che, a certe latitudini, sono molto sentite.
La sfida più importante è stata quella di fondere il linguaggio del videoclip musicale col documentario e credo che Giovanni sia riuscito molto bene a far coesistere i due linguaggi in un’unica narrazione. _ Dal "pimping" della bici al clash di decibel fino all’epilogo finale. Il racconto di una periferia, dimenticata da tutti, _
che urla per affermare la propria esistenza attraverso le casse di navicella spaziale su due ruote.
Per approfondire l'argomento del bike tuning a Palermo vi rimandiamo a questo articolo del The Guardian.

Commenti