Gianfranco Buffa "A Te" il video



“A te” è il ritorno sulle scene musicali di Gianfranco Buffa, cantautore italiano ma francese di adozione, che ha sempre diviso la sua carriera tra l’amore per la musica e quello per il teatro. Non a caso il video del brano, è stato girato al “Baluardo Velasco”spazio teatrale di Marsala, che ha recentemente calato il sipario.
Scenario pressoché perfetto per il video di “A te”, che vede la regia di Marco Messineo e che si muove tra “un concerto, uno spettacolo da fare, che forse non avrà luogo o forse si e forse semplicemente non è andata come doveva… non è dato sapere, perché le immagini vanno alla ricerca di una realtà sospesa dove il protagonista è immerso nei suoi pensieri, alla ricerca del tempo perduto e e quello ancora da fare” . 


“A te” anticipa il nuovo album di Buffa, che dopo “Controvento Controtempo”, 
"Casbah” e “Canzoni d’amore” torna con un nuovo disco di inediti, interamente ispirato al mondo di J.J. Ballard et le sue “distopie spazio-temporali” che uscirà ad inizio 2019 e che porterà l’artista ad esibirsi oltre che in Francia, anche in Italia.

Gianfranco Buffa racconta “ A te”: “A te” è un brano dolente, giocato sul filo dei ricordi che non si sa se veri e che si fanno strada tra il cuore e la mente… è sospensione, quasi incredulità! E’ il susseguirsi di immagini di un uomo che si guarda allo specchio e si accorge che un altro specchio alle sue spalle gli impedisce un riflesso unico di se stesso e viene invece rimandato ad una ricerca infinita della sua immagine primaria, quella vera. Insomma una sorta di Sisifo trans-temporale.





Commenti