Serie tv: conferme e addii nel mese di novembre



Il mese di novembre ha regalato un paio di delusioni importanti tra le serie televisive, la prima è stata una doccia fredda: la Netflix ha deciso di cancellare, dopo “Iron Fist” e “Luke Cage”, anche il terzo elemento dei Defenders, stiamo parlando di “Daredevil”. La serie si conclude con una terza stagione incredibile sotto l'aspetto della qualità. Alcuni sperano che la cosa sia legata all'acquisto della Marvel da parte della Disney e quindi si spera che sarà poi la Disney a continuare le avventure di “Daredevil” in un altro network, ma potrebbe anche non essere così ed è un peccato perché la serie sul supereroe cieco era la più bella vista finora nella storia delle serie tv fumettistiche. Altra delusione ce la da la TNT che cancella dopo due stagioni “Good Behavior”, la serie con Michelle Dockery, nonostante il creatore Chad Hodge avesse combattuto strenuamente per cercare di poter concludere la storia della serie con un film, ma purtroppo questa non avrà un finale. 
Continuiamo con le note dolenti: la ABC cancella “Take Two” dopo una sola stagione, ma la serie tv con Rachel Bilson e Eddie Cibrian potrebbe trovare una nuova collocazione su una piattaforma di streaming. La Freeform cancella “Alone Together” dopo 2 stagioni, la NBC cestina la serie estiva “Reverie” dopo una sola ed ancora la Netflix decide di non dare una seconda chance a “The Good Cop”. Passiamo ai rinnovi e continuiamo con la Netflix che porta avanti “The Ranch” per la stagione numero 4, la serie animata “Paradise PD” per la numero 2 e “Big Mouth” per la 3; Sky UK rinnova per due stagioni “A Discovery Witches”; la HBO rinnova per la terza stagione, e probabilmente ultima, “Divorce”; USA Network rinnova “The Purge” per una seconda stagione; sesta stagione invece per “Bosch” di Amazon Prime Video, ancor prima della messa in onda della quinta; la ABC ha annunciato la settima stagione di “Agents of SHIELD” ancora prima della messa in onda della sesta che verrà trasmessa addirittura nell'estate 2019, spostata a causa del calo di ascolti della quinta, ma nonostante questo il network ha deciso di rinnovare già la serie a causa delle opzioni sui contratti degli attori; infine la AT&T promuove “Mr. Mercedes” per una terza stagione e la AMC lo fa con “Precher” per una quarta.


Commenti