The Cool Kids (Fox/ Fox Italia)



“Solo un gay può provarci con una donna oggi giorno! Se mi azzardassi anche solo a sbattere contro un lato di una tetta potrei finire in galera per sei anni!”

La Fox ci riprova con una nuova sitcom a risollevare le sorti di un palinsesto che va sempre peggio ed ha deciso di puntare sulla senilità e la terza età, viste dal punto di vista delle risate e del divertimento, con “The Cool Kids”. Arrivato da poco anche in Italia sul canale Fox della piattaforma Sky, la serie ideata da Charlie Day e Paul Fruchbom, ha un cast eccellente, ma una trama banale e poco originale e spesso piatta ed inconsistente. Bella l'idea di seguire però l'avventura di un gruppo di vecchietti, pessima quella di farli passare come se fossero ancora al college. Di certo siamo ben lontani dalla qualità di cui parlavamo qualche giorno fa delle serie “Il Metodo Kominsky” e “Grace & Frankie”, qui la senilità viene buttata un po' in caciara, come se fosse la versione anziana di “Greek”. Seguiamo le avventure di tre residenti di una clinica per pensionati, costretti ad inventarsi la qualunque pur di passare il tempo ed adattarsi al suo scorrere lento ed impercettibile, mentre gli amici muoiono intorno a loro. Dovranno però ben presto fare i conti con l'arrivo, all'interno del terzetto, di una donna, che sembra però avere un carattere molto forte ed autoritario. Questi quattro giovincelli nell'animo sono: Hank (David Alan Grier), Charlie (Martin Mull), Sid (Leslie Jordan) e Margaret (Vicki Larence), quattro mostri sacri della cinematografia hollywoodiana. La serie però non sembra aver trovato un grande fetta di affezionati ed il rating che si aggira intorno lo 0.5 ne è la dimostrazione palese. 


Nonostante questo però la Fox ha deciso di ordinare una stagione intera della serie, aggiungendo 9 episodi a quelli già prodotti finora. La notizia ci ha stupiti, ma vedendo la situazione poco felice in generale di tutti i network generalisti e delle rispettive novità di stagione, intuiamo che ormai gli ascolti valgano in fondo poco a fronte di un progetto al quale si crede e la Fox crede in “The Cool Kids” malgrado la serie non sia tutto questo granché. La trama attinge spesso da sitcom e situazioni già viste, la storia prosegue con l'insoddisfazione da parte dei tre di vedere come lo staff del centro sta gestendo la morte di uno dei loro più cari amici ed è la goccia che fa traboccare il vaso: i tre si ribellano e cercheranno di “salvare” il loro amico dalle grinfie della cremazione. Verranno fermati, ma sarà Margaret a quel punto a creare una festa in onore della memoria dell'uomo. Da qui la donna farà ufficialmente parte del terzetto che quindi diventerà un quartetto, tra cliché, cose già viste, battute stantie, stereotipi nella scarsa caratterizzazione dei personaggi e le storie dei vari episodi che lasciano il tempo che trovano, la serie si spinge a fatica verso una prima stagione che probabilmente rimarrà l'unica. Nel cast dobbiamo ricordare anche: Dudley (Jamie Farr), altro residente della comunità che in molti trovano antipatico e fastidioso, ed Allison (Artemis Pebdani), capo della comunità di pensionati.

Commenti