SEMrush

Serie tv: quali sono le più attese nel 2019



Se il 2018 si è chiuso decisamente in positivo in fatto di serie tv di alto livello, con un'annata qualitativamente sopra la media, anche il 2019 si prospetta niente male, anche perché sarà un anno di numerosi addii eccellenti. Vi proponiamo qui 10 serie novità che arriveranno nel corso dei prossimi 12 mesi e 10 serie che ritornano e che prevediamo possano essere imperdibili.

Iniziamo dalle novità e partiamo con “Carnival Row”: una serie televisiva a cavallo tra noir e fantasy che annovera nel cast due attori di fama mondiale: Orlando Bloom e Cara Delevigne. La serie creata da René Echevarria e Travis Beacham, seguirà le avventure di alcune creature mitiche - seguendo il filone di successo di “Animali Fantastici e Dove Trovarli” - che sono fuggite da un luogo devastato dalla guerra e si sono rifugiate a Carnival Row, ma in città la situazione non è migliore: una serie di omicidi sta facendo alzare le tensioni tra i cittadini.
Ancora non ha una data precisa, ma dovrebbe partire entro i primissimi mesi dell'anno “I Am the Night”, serie tv ispirata alla biografia di Fauna Hodel, figlia del famoso George Hill Hodel, medico accusato di aver ucciso Elizabeth Short, meglio conosciuta col nome di “Dalia Nera”. La serie vedrà protagonisti, tra gli altri, Chris Pine e Inidia Eisley.
Cresce anche l'attesa per il ritorno in tv dopo 20 anni di “Carmen Sandiego”, serie animata della Netflix, anche questa prevista per l'inizio dell'anno, che riporta in tv un cult degli anni '90 che ha avuto notevole successo anche qui in Italia. Stavolta negli States la voce che doppierà la protagonista sarà quella di Gina Rodriguez, protagonista di “Jane the Virgin”

C'è anche qualche nota italiana nella lista delle serie più attese dell'anno e la prima è quella di “Il Nome della Rosa”, miniserie in 6 puntate ovviamente basata sul romanzo omonimo di Umberto Eco, che riprende vita in questo nuovo adattamento televisivo che rivede la Rai con collaborazione internazionale dopo “I Medici” e “L'Amica Geniale”. La serie diretta da Giacomo Battiato, vedrà protagonista un grandissimo attore internazione: John Turturro, ma nel cast ci saranno anche: Rupert Everett, Michael Emerson e Richard Sammel, ma anche attori italiani come Fabrizio Bentivoglio e Stefano Fresi. I nostri complimenti alla Rai che cerca di crescere sempre più a livello internazionale e di qualità.
Mentre il creatore di “Downton Abbey”, Julian Fellowes, sta tornando al cinema proprio con un film sulla serie cult, nel corso di questo 2019 tornerà anche in tv con “The Gilded Age”, serie in 10 episodi della NBC al quale Fellowes lavora da 6 anni e che racconterà un periodo storico importante a cavallo tra la fine del 1800 e l'inizio del 1900, anni di grandi cambiamenti sociali, con una donna, erede di una ricchissima famiglia conservatrice, che deciderà di conoscere la nuova borghesia da poco arrivata in quartiere, tra i quali un affascinante magnate dell'industria ferroviaria. Fellowes si appoggia nuovamente alla eccezionale Maggie Smith, che sarà protagonista anche in questa nuova fatica televisiva dello show-runner.
In questo 2019 tornerà alla serialità dopo anni di cinema anche George Clooney, nella serie: “Catch-22”, miniserie della Hulu attesissima, trasposizione dell'omonimo romanzo di Joseph Heller, che vede anche la co-produzione della nostra Sky Italia e che oltre a Clooney vedrà nel cast nomi visibilmente importanti, tra cui: Hugh Laurie, Christopher Abbott e Kyle Chandler. La serie ci racconterà la storia di un bombardiere della US Air Force durante la seconda guerra mondiale.


E' senza alcun dubbio una delle più attese di questo nuovo anno, stiamo parlando di “Good Omens”, la serie tratta dal romanzo del 1990 di Terry Pratchett e Neil Gaiman, la cui rivisitazione televisiva è proprio affidata a quest'ultimo, mentre la regia sarà di Douglas Mackinnon. Prodotto dalla BBC e da Amazon Prime Video, la serie avrà come protagonisti due grandi: David Tennant, che avrà il ruolo del demone Crowley e Michael Sheen in quello dell'angelo Aziraphale. Nel cast ci saranno anche: Jon Hamm, Michael McKean, Jack Whitehall, Miranda Richardson e Nick Offerman.
Ancora Hulu con “The Act”, attesa serie antologica che vedrà la luce il 20 marzo prossimo e che racconterà un fatto realmente accaduto: la storia di Dee Dee Blachard, donna trovata morta in Missouri, il cui caso fece nel 2015 il giro del Paese. A prestare il volto alla donna c'è la grande Patricia Arquette, che dopo la nomination per “Escape to Dannemora” si prepara presumibilmente a riceverne un'altra. Nel cast anche: Joey King e Calum Degno.
Nelle ultime due serie di cui ci occupiamo c'è ancora Italia ed in questo caso la Sky. Stiamo parlando di “Zero Zero Zero”, la nuova serie tratta dal romanzo di Roberto Saviano sul mondo della cocaina per la regia di Stefano Sollima, affiancato da i pluripremiati Pablo Trapero e Janus Metz di “True Detective”. Ed infine “Diavoli” con protagonista Patrick Dempsey. La serie che racconterà il mondo della finanza vista dall'interno, tra Londra, Francoforte e Milano. Ispirata al romanzo omonimo di Guido Maria Vrera, oltre a Dempsey vede protagonisti tra gli altri: Alessandro Borghi, Malachi Kirby e Laia Costa.

Infine vi possiamo già annunciare che sarà un anno di grandissimi ritorni e che protagonista assoluta di questi ritorni sarà la HBO con 4 serie tv imperdibili: “True Detective”, terza stagione, che vedrà stavolta protagonista il premio Oscar Mahershala Ali e che sarà affiancato da Stephen Dorff; “Veep” che vedrà la chiusura definitiva, dopo sette stagioni, delle disavventure della più simpatica Presidentessa degli Stati Uniti d'America, Selina Meyer, personaggio che ha valso alla eccezionale Julia Louis Dreyfus decine e decine di premi; attesa anche per la seconda stagione di “Big Little Lies” che vedrà il ritorno di Reese Witherspoon e Nicole Kidman; ed infine ovviamente forse la serie più attesa dell'anno, ancora per la HBO: l'ottava stagione di “Game of Thrones”, che chiuderà le avventure di questo Cult che annovera milioni di affezionatissimi nel mondo. Si verseranno sicuramente molte lacrime, ma la serie presumibilmente tornerà con una serie di spin-off ancora non ufficializzati, ma molto probabili, dal 2020 in poi. Cambiamo network e nazione e torniamo in Italia, perché anche qui da noi sono previste 2 attese seriali di tutto rispetto, stiamo parlando della quarta stagione di “Gomorra” e della seconda di “The Young Pope”, che stavolta si intitolerà “The New Pope” e vedrà ancora la regia di Paolo Sorrentino e come protagonista Jude Law, entrambi per Sky, quest'ultimo con la co-produzione, ancora, della HBO. 
Attesi anche il ritorno di “Luther”, per la BBC, dopo 4 anni dalla quarta stagione, con l'immenso Idris Elba che torna a vestire i panni di John Luther; finale di serie che si prospetta imperdibile ed imprevedibile quello di “The Affair” della Showtime, che chiuderà le avventure di Noah (Dominic West), Alison (Ruth Wilson), Helen (Maura Tierney) e Cole (Joshua Jackson), dopo cinque stagione di qualità; torna anche “Prison Break” della Fox, con una sesta stagione che riporta in Tv i fratelli Lincoln (Dominic Purcell) e Michael (Wentworth Miller) alle prese con l'adrenalina, fughe spettacolari in una corsa contro il tempo; ed infine non possiamo non ricordare che nel corso di quest'anno tornerà in Tv, grazie alla Netflix, l'investigatrice privata più amata della storia seriale, stiamo ovviamente parlando di “Veronica Mars” che torna in tv dopo 12 anni ed a 6 anni dal film che ha visto la luce grazie alle donazioni dei fans della serie. E grazie sempre alle loro continue richieste, “Veronica Mars” tornerà con una quarta stagione che riprenderà la storia dalla fine del film e che vedrà come sempre protagonista Kristen Bell, con dietro le quinte la presenza dell'immancabile Rob Thomas. Buon anno seriale a tutti!

Commenti