EUGENIA POST MERIDIEM - "Low Tide" - Ascolta


EUGENIA POST MERIDIEM - "Low Tide"

Il NUOVO SINGOLO
"An otherwordly gem, it's difficult to place, at once an instant curiosity yet containing numerous depths." - Clash Magazine




EUGENIA POST MERIDIEM ANNUNCIATI TRA GLI OSPITI DELL'EDIZIONE 2019 DEL MI AMI FESTIVAL
"Low Tide" è il NUOVO SINGOLO di EUGENIA POST MERIDIEM disponibile da venerdì 22 marzo su SpotifyiTunes e tutte le principali piattaforme digitali per l'etichetta Factory Flaws.
Il gruppo Eugenia Post Meridiem prende forma nell'estate 2017 dall'incontro di Eugenia (voce e chitarra) con Matteo (basso), Giovanni (chitarra solista e tastiere) e Matteo (batteria e percussioni). Dopo tre mesi di lavoro sul reportorio a Lisbona, Eugenia riprende il progetto presentandolo dal vivo con una serie di date a Genova e nella riviera ligure, sia in full band sia da sola, proponendo una raccolta di brani che fanno emergere la sua splendida voce e le sue notevoli potenzialità come songwriter.
Le melodie e la vocalità degli Eugenia Post Meridiem sono accompagnate da arrangiamenti che attingono da sonorità soul, indie, folk oltre ad una marcata propensione per la psichedelia, passate sotto la lente degli anni '90 più ruvidi. Gli Eugenia Post Meridiem sono stati annunciati tra gli ospiti del Mi Ami 2019, festival milanese che da sempre consacra le nuove promesse del panorama musicale italiano.
"Low Tide" è il primo capitolo degli Eugenia Post Meridiem, un brano che anticipa e presenta il mondo della giovanissima band: dalla voce trasparente e al tempo stesso profonda e riconoscibile di Eugenia ad un sound ipnotico, in cui si sentono forti le influenze anglosassoni della scena indie e folk. "Low Tide" è una canzone volutamente lineare e compatta. Con la sua struttura circolare vuole rievocare il ciclo millenario che porta l'uomo a confrontarsi con il mondo circostante, l'impatto che quest'ultimo ha nella vita interiore di ognuno, un rapporto che continua ad evolversi dove la fine combacia con l'inizio, il ritorno con la nascita.
"In questa prigione senza tempo, l'arte e la bellezza ci fanno 'ritornare' a noi stessi nelle trasformazioni che esse apportano all'interiorità, destandoci in brevi lampi di lucidità dall'impatto ipnotico del mondo circostante che,
dai primissimi attimi della nostra esistenza, continua a stordirci.
Low tide è il suono, il rombo di quel senso di eternità che accompagna l'uomo nella Storia.

Eugenia
 Post Meridiem 

Guarda la Live Session di "Mad Hatter"

Commenti