SPAGHETTI UNPLUGGED il 24 marzo il terzo appuntamento


APOLLO presenta 
SPAGHETTI UNPLUGGED
Vol. III

DOPO L’ECCEZIONALE SUCCESSO DELLE PRIME SERATE, TORNA A MILANO
DOMENICA 24 MARZO
Le guest della prossima serata
BIANCO
ZIBBA
FADI
DELMORO

Domenica 24 marzo
@APOLLO
Via Borsi 9, MILANO
Inizio serata ore 20.00
Ingresso libero

apollomilano.com

Nuovo appuntamento con la musica secondo la formula di Spaghetti Unplugged. Si inizia con l’open mic, un microfono aperto, un palco e la possibilità per tutti di iscriversi ed esibirsi. Si prosegue con le guest, ospiti che davanti al pubblico di Spaghetti presentano il loro nuovo singolo come nel caso di Bianco con “Comete” e Zibba con “Cinghiali”. Si prosegue con la consueta jam session finale, il momento più sorprendente della serata dove tutto può accadere. 
Un esempio? Nella scorsa serata milanese Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale si è esibito con Cimini e alla batteria Eric Moore (batterista tra gli altri di Eros Ramazzotti), in un tributo al celebre Lucio Dalla.
Nella stessa domenica Spaghetti Unplugged sarà in contemporanea anche a Roma (al Marmo di San Lorenzo dalle 20:00) per rinnovare l’ideale ponte Roma – Milano all’insegna delle canzoni e della musica dal vivo.
Nelle scorse serate milanesi si sono esibite come guest Tricarico, Scarda, Stag, Birø, i kuTso, Eugenio Sournia dei Siberia, Angelica e Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale. 
Spaghetti Unplugged sta diventando sempre più l’appuntamento di riferimento per gli addetti del settore. Il salotto musicale in cui incontrarsi, suonare, sperimentare e condividere, attorno a un palco e a un piatto di spaghetti, immancabile, allo scoccare della mezzanotte. 

OSPITI ANNUNCIATI
DELMORO (Carosello Records) si è fatto notare con il singolo Filippiche, brano di un artista emergente tra i più trasmessi dai network radiofonici negli ultimi mesi.
Mattia Del Moro è un architetto prestato al mondo della musica. Il suo è un pop d’autore fatto di geometrie complesse, incroci tra il moderno e il contemporaneo. Un incontro tra l’Italia migliore degli anni‘80 (dal pop alla italo-disco) e l’eleganza tutta francese di artisti come Phoenix e Sébastien Tellier. Il suo ultimo singolo è Idiosincrasia che vede proseguire la collaborazione tra Delmoro e il producer Matteo Cantaluppi (Thegiornalisti, Ex-Otago), già produttore di Filippiche.



FADI nome d’arte per Thomas O. Fadimiluyi, Italo-Nigeriano della riviera romagnola.
Cresciuto con le canzoni di Marley, Ray Charles, Fela Kuti dei grandi cantautori italiani come Battisti, Dalla. Due mondi che in lui trovano una sintesi perfetta che si traduce in una questione di attitudine soul. La sua timbrica vocale è profonda, il colore inconfondibile.
A giugno esce il suo singolo d’esordio Cardine, accolto positivamente da pubblico e critica: un brano che ti rimane in testa subito dopo il primo ascolto, con una scrittura immediata e di grande impatto emozionale, primo estratto del lavoro sulla lunga distanza che vedrà la luce nei primi mesi del 2019. Il brano entra nella Viral 50 di Spotify italia e viene trasmesso da importanti network radiofonici quali: Radio1, Radio2 e Radio Deejay.
Apre il concerto di Francesco De Gregori ed a ottobre è uscito il suo secondo singolo Se ne va. Una canzone che non gioca sui risultati ma sulla sensazione.
Un mix meticcio tra l'Africa e il nuovo cantautorato.



ZIBBA Cantautore, arriva al grande pubblico grazie ai Premi della Critica al Festival di Sanremo 2014. Nel corso degli anni vince alcuni tra i premi più prestigiosi della musica Italiana come la Targa Tenco per il miglior album in assoluto ("Come il suono dei passi sulla neve", 2012), il Premio Bindi e l’Artista che non C’era nel 2011, gli On Stage Awards 2015 e molti altri riconoscimenti del mondo indipendente e cantautorale. Autore per Warner Chappell, Zibba firma canzoni per Eugenio Finardi, Cristiano De André, Patty Pravo, Michele Bravi, Emma, Zero Assoluto, Max Pezzali, Moreno, Marco Masini, Raige, Giulia Luzi, Elodie, Alexia, Le Deva e collabora con artisti come Jack Savoretti, Jovanotti, Tiziano Ferro, Alex Britti e molti altri.
Autore di una raccolta di dialoghi dal titolo “Me l’ha detto Frank Zappa”, divenuto poi uno spettacolo con la regia di Sergio Sgrilli, è anche attore nella prima stagione di “All’ombra dell’ultimo sole” scritto da Massimo Cotto.
Il 20 maggio 2016 esce “Universo”, il singolo prodotto da Andrea Mariano dei Negramaro. A febbraio 2017 Zibba partecipa al 67° Festival di Sanremo come autore con i brani “Togliamoci la voglia” cantato da Raige e Giulia Luzi e con “Spostato di un secondo” cantato da Marco Masini.
Esce il 27 ottobre 2017 "Quello che vuoi", il singolo che preannuncia il nuovo lavoro in studio LE COSE, pubblicato a febbraio 2018.
A febbraio 2019 Zibba partecipa come autore al 69° Festival di Sanremo con il brano “Un po’ come la vita” cantato da Patty Pravo e Briga, mentre il 15 marzo 2019 è uscito il suo ultimo singolo "Cinghiali".



BIANCO è un cantautore Torinese. Il suo primo disco – Nostalgina (INRI, 2011) – attrae appena uscito l’attenzione di colonne della musica italiana come Rolling Stone, MTV e Radio 2. A novembre 2012 esce Storia del futuro. Lo sguardo è sempre quello dell’ironica e delicata onestà di Bianco, quello che raccoglie attorno al cantautore la stima di nuovi compagni di viaggio: Storia del Futuro nasce con la partecipazione di ben sedici musicisti tra cui Gionata Mirai, Mr. T-Bone e Peter Truffa, Pierluigi Ferrantini, Patrick Benifei, Dj Aladyn e molti altri, con il feat di Tommaso dei Perturbazione nel primo singolo estratto presentato in diretta su Rai 2 a Quelli che il calcio.
Nel 2013 scrive per l’album Storie dei Velvet e dà vita ad un forte sodalizio artistico con Niccolò Fabi insieme al quale passerà un’intera estate in veste di supporter ufficiale del suo Ecco Tour, dopo di che Bianco fa ritorno nella sua Torino. In valigia tantissimi nuovi sguardi e nuove esperienze musicali, davanti un nuovo viaggio: Levante lo sceglie come produttore artistico del suo album d’esordio, il disco che diventerà il pluripremiato Manuale Distruzione per cui Bianco firma anche testo e musiche di Nuvola. Rispolverato il basso, con Daniele Celona e i Nadar Solo, dà vita alla superband che accompagnerà la cantautrice in un lunghissimo tour. Il 20 ottobre 2014 Bianco anticipa l’uscita di Guardare per Aria, il suo terzo lavoro in studio, con Corri Corri, scritta e cantata con l’amica cantautrice Levante. Dopo aver parlato di Musica e d’Amore, Bianco scrive un delicatissimo e sognante disco sulla Felicità, conquistando definitivamente pubblico e critica.
A gennaio 2015 Bianco torna in studio con Levante per lavorare nuovamente come produttore artistico al secondo album della cantautrice siciliana, Abbi Cura di Te (Carosello, 2015).
Il #GuardarePerAriaTour continua e Roma torna ad essere centrale nella storia del cantautore torinese. Bianco e la sua band di accompagneranno Niccolò Fabi nel nuovo tour che seguirà l’uscita di Una somma di piccole cose (Universal, 2016). Nello stesso periodo Bianco collabora con gli Ex-Otago.
Q u 4 t t ro, senz’altro il disco più rappresentativo del cantautore di Torino, uscito a gennaio 2018, entra nella top 50 della classifica FIMI/GFK degli album più venduti in Italia. All’uscita dell’album fa seguito un tour omonimo, che, partendo da Bologna, porta Bianco e la sua band a esibirsi sui palchi dei principali club italiani.
In autunno ha infine inizio il TUTTO D’UN FIATO TOUR, che lo vede affiancato dal polistrumentista Stefano Piri Colosimo (Africa Unite e Bandacadabra), rivisitare tutti i pezzi più rappresentativi del proprio repertorio in una speciale versione con accompagnamento di fiati.


ORARI DELLA SERATA:
Ore 19.00 apertura locale e iscrizioni
Ore 19.15 aperitivo
Ore 20.00 start OPENMIC
Ore 23.00 GUESTS & SORPRESE
Ore 23.30 spaghetti per tutti
Dalle 24.00 JAM con Spaghetti Band e Ospiti

L’Apollo Club continua il suo percorso eclettico e multiforme, affermandosi come uno tra i locali milanesi con la proposta di entertainment più variegata: dal clubbing alla musica dal vivo, dallo spettacolo d'intrattenimento di qualità alla cucina, il tutto all'interno dei suoi grandi ambienti che richiamano la tradizione nell’estetica, pur trasudando contemporaneità in tutte le sue forme. 
Domenica 24 marzo
@APOLLO
Via Borsi 9, MILANO
Inizio serata ore 
20.00
Ingresso libero

Commenti