Adel Tirant “La Giostra” il video


“La Giostra”
Online il nuovo singolo estratto dal disco di Adel Tirant, 
‘Adele e i suoi eroi’


CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEOCLIP

La Giostra è il nuovo singolo estratto dall'album d’esordio di Adel Tirant “Adele e i suoi eroi”, in uscita il 5 aprile 2019 per SOTER (distribuzione Self), con la produzione del cantautore Giovanni Block. 
«La Giostra forse è il mio brano preferito del disco – racconta Adel. E’ una di quelle canzoni che ti vengono di getto, come sussurrate da un altrove. Naturalmente è una canzone d’amore, un amore così grande che ti fa girare vorticosamente come quando sali sulle giostre e quando scendi sei stordito». 
Il videoclip nasce dalla collaborazione di Adel con la regista e performer Isabella Noseda, conosciuta nell’ambiente dell’intrattenimento romano.
«Ho sempre apprezzato e amato la sua cifra estetica - continua Adel - e le ho dato carta bianca su tutto, perché sapevo che avrei amato il risultato. Isabella ha ricreato un immaginario quasi rituale, anzi mi ha proprio confessato che le sue creazioni finiscono per avere un significato profondo, come i riti, per chi le interpreta e infatti, se guardate bene, a un certo punto vengono tagliati dei fili rossi che partono dal mio vestito, dalle due bambine bellissime che sono parti di me: è forse arrivato il tempo di tagliare i cordoni ombelicali? Ecco ringrazio Isabella per aver celebrato questo rito in cui fili rossi vengono spezzati, fiori sparsi, ferite e proiettili e strani esseri a metà tra uomini e animali sono mie prede di cui in realtà sono preda io, ma sentimentalmente». 
In finale del videoclip si celebra l’uccisione del cervo sacro, oggetto dell’adorazione ed essere sublime, amore ideale, interpretato dall’attore Federico Le Pera, legato con i nodi del bondage di Red Lili, Beatrice Gigliuto.
Anche ne La Giostra, torna l’attore feticcio di Adel Tirant, Andrea Leuz, già presente nel videoclip del primo singolo “Un homme qui me plait comme toi”, e che qui rappresenta l’alter ego maschile di Adel e, junghianamente parlando, il suo animus. 
«Questo non per spiegare tutto, anzi – conclude Adel. Spero che chi veda il video venga solo beato dalla bellezza  e dal sogno».


CREDIT
La Giostra

Credit audio:
Testi, Musiche e Voce// Adel Tirant
Batteria // Augusto Bortoloni 
Basso // Dario Maiello 
Contrabbasso // Antonio Gomez 
Violino e Viola // Valerio Storace 
Violoncello // Giovanni Sanarico 
Pianoforte // Lorenzo Campese
Tromba // Fabio Renzullo 
Percussioni // Pasquale Benincasa 
Synth // Lorenzo Campese 
Corde // Luigi Scialdone 
Chitarra Elettrica // Marcello Giannini / Luigi Scialdone 
Chitarra Acustica, Chitarra Classica e Ukulele // Luigi Scialdone 

Singolo estratto dall’album “Adele e i suoi eroi”, prodotto da Adel Tirant
Arrangiamento e produzione artistica Giovanni Block
Edizioni Soter

Credit video:
scritto e diretta da Isabella Noseda
con Adel Tirant, Tea Luisa Laurenzi Vespa Berglund, Mexi Marzolla, Andrea Leuz, con la partecipazione straordinaria di Federico Le Pera
Shibari: Red Lily
D.O.P.: Alessandro Milo
Aiuto regia: Giulio Laurenzana
Costumi: Luchino Masetti
Scenografia: Isabella Noseda
MUA: Patrizia Gabrielli
Post produzione: Alessandro Milo
Grafica: Roberto Laurenzi
Location: Lost and found studio

Ringraziamo: Angelo Cricchi, Simone Piacentini, Beatrice Gigliuto, Rebecca Vespa Berglund, Roberto Laurenzi, Dayami Couret, Giulio Marzolla, Andrea Imperio, Annita Di Vito, Pasquale Radatti “la lucerna”
Titoli: Sonia Monaco
Prodotto da: Adele Tirant, Isabella Noseda, Lighttales photography



TESTO
La Giostra

Se ripenso a te
adesso che l'Estate è andata via 
la melodia di Agosto e
la sua insensata scia
se penso a te vorrei scappare via nell'armonia
di quei momenti che son già fuggiti via

se ripenso a te, la volta che
mi hai detto vieni via con me
ripenso a un ballo che
mi fa scoppiar la testa di allegria
e l'euforia seguente 
se ripenso agli occhi tuoi

Se ripenso a te, non so perché
salsedine e poesia si impadroniscono di me
ti sento andare via e poi tornare a me
come una giostra che 
incanta di follia
e andirivieni e
lucette e bambole di plastica

ogni volta che ripenso a te
le labbra mie si piegano  e sorridono
e poi tornano a richiudersi 

pensando a te
pensando a te
pensando a te

poi tacciono in silenzio


ADEL TIRANT
BIO

Adele Tirante, in arte ADEL TIRANT è cantante, attrice, performer e autrice di canzoni e testi.
Nel 2018 lancia i primi due singoli del disco “Adele e i suoi eroi”, finanziato con una campagna di crowdfunding; il disco vede la produzione artistica di Giovanni Block.
Adesso in prova il live del disco con la collaborazione del Jazz lab Alessandrino (Orchestra di Piazza Vittorio, Avion Travel), che ha deciso di sposare il progetto musicale live, direzione musicale a cura di Mario Saccucci (contrabbasso), con Antonio Del Sordo (batteria) e  Adriano Castigliego (chitarre).
Ha composto un brano per la colonna sonora del documentario “Terroriste” (in lavorazione) di Marica Casalinuovo e Creative nomads, in uscita nel 2019.

Nel 2016 vince il premio come migliore interprete al concorso “Ugo Calise”. Per 10 anni è stata una delle cantanti e attrici principali dello spettacolo “Dignità autonome di prostituzione” di Luciano Melchionna.
Col precedente progetto cantautoriale “ Le scarpette rosse” viene più volte segnalata (finalista ai premi “Gli ascolti del Tenco”, “Martelive ”, “Fondiamo il talento ”, “Musica controcorrente”; su web radio rai“Via Asiago live e “Valprimomaggio” di Maria Cristina Zoppa, semifinalista a “Musicultura”,  premio della giuria universitaria).
Collabora con Mirko Dettori: ha partecipato a “Elisir”, spettacolo di varietà al Salone Margherita nel 2015 e 2016; negli ultimi anni ha portato in giro per i teatri “Padam Padam”, concerto-spettacolo su Edith Piaf (di e con Adele Tirante e Mirko Dettori).
A teatro ha lavorato con Stefano Genovese e Arturo Brachetti,  Michele Sinisi, Giancarlo Sepe, Luciano Melchionna, Ninni Bruschetta, Micha van Hoecke, Antonio Calenda, Roberto Bonaventura, Walter Manfrè e Tino Caspanello.
Al cinema ha lavorato con Giuseppe Tornatore, Michael Radford, Rildey Scott e Renato De Maria. 


Segui Adel Tirant:

Commenti