Leonardo Angelucci: il video di "Sa Terra" e le date del tour



È ONLINE
“SA TERRA”
IL NUOVO VIDEO DI
LEONARDO ANGELUCCI FEAT. BUJUMANNU (TRAIN TO ROOTS)

Link al video:
https://youtu.be/T0H_GvYdVHc
ANNUNCIATE NUOVE DATE DEL TOUR
30 APRILE – RIANO (RM) – Fontana Larga – FESTA DELLE ROSE E DELLA CICUTA
4 MAGGIO – ROMA – SPARWASSER
10 MAGGIO – SETTEVILLE (RM) – GIRO MATTO
11 MAGGIO – MONZA – SCUOTIVENTO
15 GIUGNO – TEYRAN (FRANCIA) – FESTA DELLA MUSICA
19 GIUGNO – ROMA – BLACKOUT ROCK
27 LUGLIO – CRETA (GRECIA) – LA CANEA
13 AGOSTO – TOFFIA (RI) – RIVIVIAMO IL CENTRO STORICO
31 AGOSTO – ALESSANDRIA – LUNA ROSSA @BOSCO MARENGO
4-7 OTTOBRE – MINITOUR – ROMANIA
È online “SA TERRA”, il terzo video e singolo estratto da “QUESTO FRASTUONO IMMENSO”, il disco d'esordio di Leonardo Angelucci (Alka Record Label, 2018): un brano in lingua sarda, contaminato da sonorità latin-rock, che celebra la collaborazione con Simone “Bujumannu” Pireddu, voce storica dei Train to Roots, e l'amore di Angelucci per la Sardegna.
Link al video:
Cantautore romano, chitarrista, frontman dei Lateral Blast e collaboratore di Daniele Coccia Paifelman (Il Muro del Canto), Leonardo racconta con pungente sincerità i sentimenti di un'intera generazione. “Questo frastuono immenso” parla della capacità di amare ed essere felici, della linea di confine tra amore e amicizia, del desiderio di possedere il bene e di tenere a debita distanza il male, del bisogno di distrarsi e della fatica a lasciarsi andare. A legare ulteriormente le dieci tracce dell'album, una spiccata attenzione alle sonorità, che vanno dal pop-rock alle sonorità sixties, dal folk al reggae, passando per il punk e ritmi calypso.
“Questo frastuono immenso” è stato prodotto artisticamente da Manuele Fusaroli, artigiano del suono, musicista e noto produttore (The Zen Circus, Tre Allegri Ragazzi Morti, Nada, Luca Carboni, Motta, Nobraino, Le luci della centrale elettrica), insieme allo staff di Massaga Produzioni. Nel disco, oltre a Simone “Bujumannu” Pireddu, Daniele Coccia Paifelman de Il Muro del Canto.

Commenti