Gli Upfront della Fox: le serie tv rinnovate e cancellate nella prossima stagione



E’ arrivato il momento della Fox di mettere in campo le decisioni previste per la stagione 2019/2020 con gli Upfront di maggio. Il network arriva da un anno particolarmente complicato, tanto che le cancellazioni hanno coinvolto ben 8 serie, tra cui ben 4 erano novità della stagione che sta per chiudersi. Stavolta cominciamo proprio dalle bocciature e partiamo dalle serie che non superano lo scoglio del primo anno di messa in onda, stiamo parlando di: “Proven Innocent”, “Rel”, “The Cool Kids” e “The Passage”. Il canale ha deciso di bloccare anche le avventure della serie spin-off sugli X-Men, “The Gifted”, dopo appena due stagioni. Cancellate a sorpresa anche: “Lethal Weapon” e “Star” dopo 3 ed “Empire”, la cui sesta stagione che andrà in onda il prossimo anno sarà l’ultima. Per quanto riguarda i rinnovi, ritroveremo il prossimo anno: “9-1-1”, “The Orville” e “The Resident”, tutte con la stagione numero 3, “Last Man Standing” con la 8 e “Prison Break”, la cui sesta stagione era prevista già quest’anno, ma è rinviata al prossimo. Ovviamente c’è la conferma anche di tutte le serie animate, punto di forza della domenica sera del canale, quindi ritroveremo: “Bob’s Burger” con la decima stagione, “I Griffin” con la diciottesima e “I Simpson” con la trentaduesima. Proprio a causa delle innumerevoli dipartite del canale, la Fox ha scelto di ordinare ben 10 nuove serie tv per la prossima stagione televisiva. Partiamo dai drama.

“Deputy” ci racconterà la storia di Bill Hollister (Stephen Dorff), vice sceriffo della contea di Los Angeles che ama molto l’azione e poco la burocrazia, tanto da mettersi spesso nei guai per questo. La sua vita cambierà alla morte dello sceriffo. Dovrà prenderne il posto e qui le riunioni e le scartoffie cominceranno a far parte della sua vita. Nel cast anche: Siena Goines e Brian Van Holt. “NEXT” ci farà conoscere la vita di un ex CEO di una società tecnologica, geniale e paranoico, che collabora con un’agente della sicurezza nazionale che si occupa di cyber ed intelligenza artificiale. Il protagonista, che già dal trailer ricorda molto “Dr. House” e tutti quei personaggi burberi tipici da serial, è interpretato da John Slattery.


“Prodigal Son”, presentataci come una dark-comedy, ci racconta la vita di Malcolm Bright (Tom Payne), figlio di un famoso serial killer conosciuto col nome di The Surgeon ed interpretato da Michael Sheen. Malcolm però deciderà di non seguire assolutamente le orme del padre ed anzi cercherà in tutti in modi di distaccarsi dalla vita dell’uomo divenendo esperto psicologo criminale che aiuta la polizia di New York. Nella sua vita però dovrà fare i conti con una madre manipolatrice (bellamy Young) e con una sorella fin troppo “normale” (Halston Sage). Grazie a cast e trama, sembra al momento la novità più interessante ordinata in questi upfront di maggio.

“Not Just Me”, adattamento della serie australiana “Sisters”, ha per protagonista Julia Bechley (Brittany Snow), figlia unica, che scoprirà un giorno che il padre, premio Nobel, ad inizio carriera, per degli studi sulla fertilità, ha fatto nascere col proprio seme decine di bambini. Andare a ritrovare questi fratelli e sorelle diventerà il suo obiettivo principale. Creata da Jason Katims, già dietro le quinte di “Parenthood”, la serie ha nel cast anche: Jeni Mulein e Sharon Levy.


La bomba del network arriva però con “Filthy Rich”. La serie infatti è diretta da Tate Taylor, regista di “The Help”. Presentata come un mix tra religione, potere, denaro e segreti, la serie è un drama familiare in stile soap opera, nel quale un patriarca muore improvvisamente in un incidente aereo. Il giorno della sua morte la moglie e i figli scoprono che l’uomo aveva altri tre figli illegittimi che ovviamente vorranno una fetta del patrimonio. Dalla trama la serie ricorda un mix tra “Brothers & Sisters” e “Dirty Sex Money”. Il cast però si preannuncia molto interessante e vede, tra gli altri: Kim Cattrall (“Sex and the City”) e Gerald McRaney (“This is Us”, “House of Cards”). La rete poi decide di ordinare uno spin-off di “9-1-1” dal titolo: “9-1-1: Lost Star” con protagonista Rob Lowe, poliziotto di New York che si trasferisce con il figlio in Texas, cambiando radicalmente la propria vita. Sul fronte comedy, il canale decide di ordinarne soltanto una, nella quale avremo il ritorno in tv di Jason Biggs. “Outmached”, commedia familiare, vedrà protagonisti una coppia del Sud Jersey con 4 figli pestiferi, che cercherà di districarsi in mezzo ai guai di ogni giorno. Protagonista femminile accanto a Biggs è Maggie Lawson.

Ed infine avremo ben tre nuove produzioni animate: “The Greath North” ci racconta le avventure di una famiglia dell’Alaska, con un padre che cercherà in tutti i modi di fare in modo che i figli non lascino la propria casa e il lavoro di pescatori; “Bless the Harts” sulla vita di un gruppo di poveri che cercano di raggiungere in tutti i modi possibili il benessere ed il classico “sogno americano”; ed infine “Duncanville”, al cui centro della trama c’è un quindicenne, Duncan, con diversi amici ed una madre che tenta di rovinargli la vita in tutti i modi. Come già suddetto, il canale decide di mantenere le serie animate alla domenica con: “I Simpson”, “Bless the Harts”, “Bob’s Burger” e “I Griffin”. Al lunedì troveremo “9-1-1”, “Prodigal Son” e “9-1-1_ Lone Star”. Al martedì “The Resident” ed “Empire”. Al mercoledì il reality “The Masked Singer” seguito dala novità “Not Just Me”. Al giovedì si partirà col football e poi da gennaio 2020 ne prenderanno il posto: “Last Man Standing”, “Outmatched” e “Filthy Rich”. Ed al venerdì, come di consueto, sarà la volta della serata Wrestling.

Commenti