"Targhe Tenco" i finalisti



Svelati i nomi dei finalisti delle Targhe Tenco. Il 27 giugno terminerà la seconda fase di voto e verrà proclamato il vincitore di ogni sezione.

Disco in assoluto: Vinicio Capossela (Ballata per uomini e bestie); Francesco Di Giacomo (La parte mancante); Patrizia Laquidara (C’è qui qualcosa che ti riguarda); Nada (È un momento difficile, tesoro); Pacifico (Bastasse Il Cielo).

Miglior album in dialetto: Francesco Di Bella (‘O diavolo); Enzo Gragnaniello (Lo chiamavano Vient’ ‘e Terra); Elsa Martin e Stefano Battaglia (Sfueâi); Setak (Blusanza); Raffaello Simeoni (Orfeo incastastorie); Sollo&Gnut (L’orso ‘nnammurato).

Opera prima: Sasà Calabrese (Conserve); Alessandro Centolanza e Gli Splendidi (Il giorno, poi la notte); Marta De Lluvia (Grano); Fulminacci (La Vita Veramente); Giulia Mei (Diventeremo adulti); Sale (L’innocenza dentro me).

Interprete di canzoni: Roberto Michelangelo Giordi (Il sogno di Partenope); Ester Formosa & Elva Lutza (Cancionero); Alessio Lega (Nella corte dell’Arbat – Le canzoni di Bulat Okudzava); Olden (A60); Silvio Trotta (Confessioni di un musicante. Silvio Trotta canta Branduardi).

Canzone singola: Ernesto Bassignano (Il mestiere di vivere); Motta (Dov’è l’Italia); Nada (È un momento difficile, tesoro); Daniele Silvestri (Argento vivo); Gianmaria Testa (Povero tempo nostro).

Album collettivo a progetto: AdoRiza “Viaggio in Italia. Cantando le nostre radici”; Capo Verde Terra d’Amore Vol.8; Change your step. 100 artisti. Le parole del cambiamento; Faber Nostrum; Oniric Chopin ProsiMeloMetro N. 1.

Le targhe verranno consegnate durante l’edizione della Rassegna della Canzone d’autore (Premio Tenco 2019), in programma al Teatro Ariston di Sanremo dal 17 al 19 ottobre.

Commenti