VANBASTEN "Mascara" il video



ESCE OGGI, MERCOLEDÌ 5 GIUGNO

“MASCARA”



IL NUOVO SINGOLO E VIDEO DI

VANBASTEN
(Flamingo Management / Artist First)

VANBASTEN IN CONCERTO
05/07 ROMA, SOCIAL PARK – APERTURA A PETE DOHERTY & THE PUTA MADRES

Esce oggi, mercoledì 5 giugno, “MASCARA”, il nuovo singolo e video di VANBASTEN, nuovo nome della musica italiana. L’artista romano, che il 5 luglio aprirà la data romana di Pete Doherty & the Puta Madres al Social Park, torna con un nuovo brano dopo il precedente “Santamadre”, rilasciato nel marzo scorso: un ulteriore passo di avvicinamento al suo primo album di inediti atteso per il prossimo autunno.

Link al videoclip di “Mascara” su YouTube: https://youtu.be/jBBshw7P_JY

VANBASTER PARLA DEL BRANO “MASCARA”

Avevo questa canzone da anni ma avevo paura di farla uscire. Poi un giorno dico basta. Alzo il telefono e chiamo Frankie: “c'ho un pezzo che non hai sentito”. Frankie lo ascolta e mi scrive su whatsapp: “Facciamolo”. Io avevo 40 di febbre e sembrava che “Mascara” dovesse far parte del mio disco postumo, in sala ci lavoravano Frankie e Davide e poi mi mandavano le cose da ascoltare mentre smaltivo uno dei Giugno più caldi di sempre con la febbre alle stelle. Mascara è NNW, new new wave, non esiste ma ce lo siamo inventati noi vestendola così.

GUIDA ALLA VISIONE DEL VIDEOCLIP DI “MASCARA”

Case popolari come alveari e bambine come api regine. Proteggerci è tutto ciò che abbiamo per risalire. Spalla a spalla, uno vicino all'altro possiamo farcela, possiamo andarcene da qui. Ma per andare dove? Siamo nati in appartamenti che visti da lontano sembrano scatole di scarpe e viviamo in quartieri che visti da lontano sembrano normali. Qui, di normale, c'è soltanto la sopravvivenza, ogni santo giorno. Quella è normale, ovvia, scontata e persino abusata. Davanti alla perdita di un amore diventiamo fragili e sostituiamo la sopravvivenza con una nichilistica versione della libertà. “Amore mio bye bye”, si riferisce a tutti ciò che amiamo e se ne va. Un sogno, un incubo, il freddo, il caldo, la voglia di yogurt la mattina o quella di thc la sera. Salutiamo in continuazione qualcosa che non tornerà e nemmeno ce ne rendiamo conto, “Se fossi qui vedresti che muoio anch’io a ridere mentre invece vorrei piangere e illudermi con te”; beati gli illusi che ancora hanno sofferto nemmeno un giorno.

CREDITI DEL SINGOLO
Chitarra e voce / Vanbasten
Tastiere e synth / Frankie Bellani
Basso / Matteo Domenichelli
Batteria / Simone Ciarocchi
Mix&Mastering / Andrea Suriani



CREDITS VIDEOCLIP
Regia / Luca Caruso
Aiuto Regia / Ilaria Ieie
Styling / Virginia Alessandra Carillo

con Ginevra, Sandro Bersani, Lorenzo De Santis, Diego Calabrò, Luca Arnone


Spotify: spoti.fi/2BFeCP6

Commenti